Porto Recanati: Rintracciato nigeriano ricercato per droga. Uscito allo scoperto per San Valentino

Arresto 2' di lettura 14/02/2012 - I Carabinieri della Stazione di Porto Recanati hanno arrestato un nigeriano di 25 anni per reati in materia di droga. L’uomo, già residente all’Hotel House, non era nuovo ai carabinieri porto recanatesi che 3 anni fa lo avevano arrestato insieme ai genitori (tuttora in Carcere) a Recanati, nell’ambito di un’altra indagine per stupefacenti.

Nuove recenti indagini sempre per droga, da parte dei Carabinieri del Reparto Operativo di Ancona, avevano condotto il Tribunale di Ancona ad emettere un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di quel nigeriano e di altri 3 fra connazionali e magrebini. A loro carico spaccio di eroina ed hascisc, per un’indagine che aveva smantellato una cospicua attività illecita di stupefacenti nelle province di Ancona e Macerata. Tutti erano stati rintracciati dai Carabinieri del capoluogo, ad Ancona ed a Padova.

Ma il nigeriano che, nel frattempo non abitava più all’House, era tuttora alla macchia. Quell’appartamento del grattacielo multietnico era, nel frattempo, stato preso in affitto da un’altra famiglia, che nulla aveva a che fare col ricercato. Quella residenza, quindi era fittizia, ed i Carabinieri di Porto Recanati – partecipati del provvedimento in atto - erano certi che il nigeriano non si era allontanato troppo dalla cittadina rivierasca. Molti Carabinieri della Stazione di Viale Europa avevano bene a mente quel volto di quel ragazzo di colore e quella memoria fotografica, prima o poi, avrebbe dato i suoi frutti. Vi era poi il sospetto che quell’uomo si frequentasse con una “ragazza” del luogo, non meglio identificata, e forte era il presentimento dei militari che, se fosse stato un sentimentale, avrebbe fatto capolino in queste ore nel giorno di San Valentino.

E così è stato: ad un sottufficiale, che percorreva a piedi una via del centro, è sembrato di riconoscerlo; lo ha chiamato per nome e lui, puntualmente, si è voltato. Agganciato è stato docilmente accompagnato in Caserma e qui sono scattate le procedure di arresto. È stato condotto alla Casa Circondariale di Montacuto. Un altro arresto per droga, operato dai militari porto recanatesi, dopo il caso del colombiano di 23 anni, arrestato 48 ore prima, anch’egli destinatario di un ordine di carcerazione emesso dalla magistratura dorica, per reati di stupefacenti commessi sempre a Porto Recanati 5 anni fa.






Questo è un articolo pubblicato il 14-02-2012 alle 12:25 sul giornale del 15 febbraio 2012 - 622 letture

In questo articolo si parla di cronaca, droga, carabinieri, san valentino, porto recanati, arresto, spaccio, stupefacenti, elisa tomassini, ricercato

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/vcw





logoEV
logoEV
logoEV