I filosofi italiani fanno gli auguri a Vasco Rossi con un sito web firmato Popsophia

Vasco Rossi 4' di lettura 06/02/2012 - Domani (martedì) Vasco Rossi compie 60 anni e anche il mondo italiano della filosofia, o meglio quello della pop-filosofia, gli fa gli auguri con un sito internet creato ad hoc.

Alle prime adesioni come quelle dei filosofi Umberto Curi e Massimo Donà, rispettivamente Ordinari di Storia della Filosofia a Padova e di Filosofia Teoretica al San Raffaele, si stanno aggiungendo in queste ore gli auguri di altri personaggi del mondo della cultura e della musica: da Stefano Bonagura, scrittore e musicologo al compositore Marco Maestri passando per due direttori artistici come Piero Cesanelli (Musicultura – Premio città di Recanati) e Saverio Marconi (Compagnia della Rancia) fino, naturalmente, al mondo dei blogger.

La prima a postare i suoi auguri filosofici è stata Alessandra Carnevali di festival.blogosfere.it. Lo scopo del sito www.vascosophia.it (raggiungibile anche da www.augurivasco.it e www.vasco60.it) è semplice: essere una bacheca non di soli auguri ma di auguri filosofici. I metodi per aderire sono due: scrivere un pensiero ispirato alle canzoni della rock-star di Zocca oppure citare il verso 'più filosofico' dai testi del Blasco. In questo secondo caso il post è subito twittato sul sito web e sul twitter del Festival Popsophia con l'hashtag #vascoday (lo stesso lanciato da Red Ronnie per la dodici ore di diretta dedicata a Vasco che domani infiammerà la sua Roxy Bar tv). L'iniziativa si deve proprio a Popsophia (Festival del Contemporaneo di Civitanova Marche) e alla sua agenzia di comunicazione, Esserci Comunicazione (animata da quattro super fan di Vasco Rossi). “Lo scopo della pop-filosofia – si legge infatti sul sito -, è quello di studiare criticamente i fenomeni popolari e Vasco Rossi è insieme filosofo e fatto culturale di importanza assoluta per la nostra epoca. Perciò abbiamo deciso di fare questo sito che forse un senso non ce l'ha ma uno scopo sì: ospitare messaggi di auguri (non è detto che Vasco li leggerà mai) e tweet filosofici tratti dalle sue canzoni.

Le 'massime' tweettate saranno raccolte nel progetto Vascosophia, il dizionario filosofico del Blasco”. Gli organizzatori sono molto soddisfatti dell'avvio dell'iniziativa che domani entrerà nel pieno. “Chi poteva pensare, solo trent'anni fa, che un giorno il mondo della filosofia avrebbe tributato questo omaggio a Vasco? D'altronde, come lui agli inizi, anche la pop-filosofia oggi viene guardata con sospetto da una parte del mondo accademico”. “Tuttavia - ricordano ironici -, già all'inizio degli anni '80, nella sua famigerata stroncatura, Nantas Salvalaggio scrisse che Vasco era il 'filosofo del nuovo verbo'”. E allora non stupisce il parallelo fra una delle opere più note di Umberto Curi “Meglio non essere nati. La condizione umana tra Eschilo e Nietzsche” (2008, Bollati Boringhieri, Torino) e “La cosa più semplice è quella di non essere mai nati” incipit di una delle ultime hit del Blasco nazionale (Manifesto futurista della nuova umanità, tratta da Vivere o Niente). Anche Massimo Donà nei suoi auguri cita l'ultimo album di Vasco: “Un grande e caloroso augurio a Vasco Rossi, un musicista che ha sempre saputo farci riflettere – che ha reso il canto poesia e le parole occasioni di pensiero.

E che, come dicono i versi di una sua recente canzone, ha preso la via che fa più paura, e non si è fermato davanti a niente.” "Le canzoni sono la colonna sonora della nostra vita – ha dichiarato il direttore artistico di Popsophia Evio Hermas Ercoli -. Nel 1983 uscì a Sanremo ‘Una vita spericolata’ e anch'io in quell'anno ‘diedi un calcio al barattolo’ e ruppi con il mio passato. Lasciai la vita tranquilla! Nel 2001 poi è arrivato ‘Stupido Hotel’. ‘Siamo soli’ è un song-capolavoro, una terribile crisi esistenziale. Quando poi ho messo mano a Popsophia finalmente sapevo quello che volevo. Avevo trovato la sigla già prima di fare il Festival: Voglio trovare un senso a questa vita | Anche se questa vita un senso non ce l’ha. Ora, quando faccio gli auguri a Vasco, li faccio a me stesso".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2012 alle 19:13 sul giornale del 07 febbraio 2012 - 1019 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, filosofia, Vasco Rossi, compleanno, auguri, popsophia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/uSY





logoEV
logoEV