Porto Recanati: domiciliari agli aggressori dei Carabinieri

1' di lettura 31/01/2012 - Convalidato l'arresto delle persone coinvolte nell'aggressione ai due agenti intervenuti in un bar di Porto Recanati per sedare una lite.

Si tratta di un ventiquattrenne ucraino Oleksander Bozunov e un quarantunenne inglese Daniel Alexander Mariner, che insieme alla compagna del primo, Jana Potapova di 25 anni, avevano reagito con violenza ad un controllo dei documenti causando il ferimento del luogotenente Giuseppino Carbonari e dell'appuntato Daniele Borri.
Gli uomini hanno passato una notte in cella e sono poi stati messi ai domiciliari, la donna è tornata invece subito in libertà in attesa del processo.

Il Luogotenente Carbonari si ritrova intanto bloccato con una vertebra fratturata e la lussazione alla spalla, per lui la prognosi iniziale di guarigione dei sanitari dell’ospedale di Civitanova è di sessanta giorni. 30 giorni di inattività sono stati invece prescritti per Daniele Borri.






Questo è un articolo pubblicato il 31-01-2012 alle 19:27 sul giornale del 01 febbraio 2012 - 1099 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, porto recanati, aggressione, rissa, lite, crimine, arresti domiciliari, elisa tomassini, carbonari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/uDl





logoEV
logoEV