Silenzi (PD)/Miss Padania: 'Va rivendicata la libertà di manifestare'

giulio silenzi 1' di lettura 18/01/2012 -

Esprimo solidarietà, umana e politica, a chi è stato raggiunto da provvedimenti giudiziari per le vicende della manifestazione al Lido Cluana, a margine di un evento, Miss Padania, organizzato dalla Lega Nord in città la scorsa estate. Esponenti del mondo della politica e dell'associazionismo civitanovese, tutti di centro sinistra, sono chiamati a rispondere per essersi ritrovati a manifestare contro il secessionismo propugnato dai leghisti, anche attraverso sfilate di Miss.



La manifestazione pacifica, se si vuole anche scanzonata, che non ha creato problemi di ordine pubblico e che ha visto protagonisti sei esponenti del centrosinistra tra cui il nostro iscritto e consigliere comunale Giorgio Berdini, è una battaglia fondata su valori – la libertà di espressione e il diritto a manifestare civilmente - in cui dovrebbe riconoscersi ogni cittadino. Sono i valori su cui poggia la democrazia nel nostro Paese e su cui è nata la Costituzione. Guai ad abbassare la guardia su questo punto.

Nel pieno rispetto del lavoro della magistratura, in cui nutriamo totale fiducia, siamo convinti che le motivazioni, appartengono a tutti coloro i quali credono nei valori della nostra Carta Costituzionale e respingono con forza tutte quelle ideologie assurde che portano a riconoscere entità astruse come la Padania. Pertanto va rivendicata la libertà di manifestare anche in maniera spontanea e pacifica, nel rispetto delle persone e dei luoghi, sul valore costituzionale dell’Unità d’Italia.


da Giulio Silenzi
Segretario Pd Civitanova





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-01-2012 alle 23:22 sul giornale del 19 gennaio 2012 - 651 letture

In questo articolo si parla di politica, civitanova marche, giulio silenzi, magistratura, Miss Padania, parito democratico, lido cluana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/t7B





logoEV
logoEV
logoEV