Domiciliari per l'uomo che spacciava portando a passeggio il cane

Sentenza, ordinanza, giudice 1' di lettura 15/11/2011 -

Sono stati garantiti i domiciliari all'uomo arrestato con l'accusa di spaccio la scorsa settimana. Secondo l'accusa l'uomo con la scusa di portare a passeggio il cane mascherava l'attesa di potenziali clienti in diversi angoli della città. Alla perquisizione di abitazione e auto, sono stati rinvenuti complessivamente 23 grammi di eroina e 5 grammi di hascisc.



Lunedì il Gip ha convalidato l’arresto e disposto i domiciliari, accogliendo la richiesta dell’avvocato Roberta Barabucci.

L'arresto dei carabinieri era arrivato dopo testimonianze e conferme raccolte dai carabinieri di quartiere tra residenti ed esercenti ai quali non erano sfuggiti i movimenti sospetti dell'uomo.






Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2011 alle 17:18 sul giornale del 16 novembre 2011 - 645 letture

In questo articolo si parla di cronaca, civitanova marche, spaccio, carabinieri di quartiere, arresti domiciliari, elisa tomassini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/rHd





logoEV
logoEV