Porto Potenza: Non rispettava i domiciliari, ritorna in Carcere

Carabinieri 1' di lettura 23/09/2011 -

I Carabinieri di Porto Potenza lo controllavano diverse volte e, spesso, non lo avevano trovato in casa. Lui, di origine calabrese che aveva scelto un domicilio di Porto Potenza per scontare il regime di arresti domiciliari, aveva provato a giustificarsi in diversi modi: dal campanello che non funzionava ad un impegno esterno impellente.



Le scuse, peraltro poco credibili, sottintendevano che il beneficio dei domiciliari non venisse osservato. Gli eventi non riuscivano ad evitare le segnalazioni dell’Arma alla Magistratura di Sorveglianza e ieri l’autorità giudiziaria ha emesso il l’ordine di sospensione della misura alternativa.

L’uomo, 48 enne, è stato tratto in arresto dai Carabinieri di Porto Potenza Picena e condotto a Montacuto.






Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2011 alle 18:29 sul giornale del 24 settembre 2011 - 883 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, arresto, porto potenza, elisa tomassini, domiciliari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/pEY





logoEV
logoEV
logoEV