Massi: 'Per non abrogare il cittadino meglio abrogare la legge elettorale'

Francesco Massi 1' di lettura 07/09/2011 -

Intendo precisare la mia posizione di cittadino e militante nel servizio della politica circa alcuni argomenti di particolare attualità.



1. Pieno sostegno al Governo ed al Segretario del PDL Alfano per il dimezzamento di Deputati e Senatori ( 300 Deputati e 200 Senatori, con il Senato delle Regioni, sono più che sufficienti).

2. Riduzione del Consiglio Regionale della Marche da 42 + 1 a 34 + 1; degli assessori da 10 a 6 e degli assessori esterni non più di 1). Su questo promuoverò con i miei colleghi del PDL una precisa modifica dello Statuto della nostra Regione.

3. In attesa di una veloce e puntuale riforma, firmo subito ed in modo convinto per il Referendum che punta ad abrogare l’attuale Legge Elettorale (“Porcellum”) responsabile del black-out nel rapporto tra cittadini e parlamentari e della solita “calata” nelle Marche di ben 10 parlamentari non marchigiani su 24 eletti.

Questo sarebbe un vero passaggio di umiltà della politica per non andare avanti con l’esproprio della dignità dell’elettore.


da Francesco Massi
Consigliere Regionale Pdl




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-09-2011 alle 18:20 sul giornale del 08 settembre 2011 - 519 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, Popolo delle Libertà, pdl, francesco massi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/o8e





logoEV
logoEV