SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Popsophia: si chiude guardando al futuro

5' di lettura
768

Margherita Hack

Si concluderà il 7 agosto a Civitanova Marche (Mc) la prima edizione di Popsophia, primo festival dedicato alla cultura contemporanea che ha visto in queste settimane illustri filosofi, giornalisti, artisti e personaggi della televisione a confronto sui quattro temi della rassegna, quattro facce della contemporaneità: Filosofia, Fashion, Fiction e Futuro. Quattro weekend, 169 ospiti, 157 eventi, 29 location in contemporanea, 16 mostre d'arte, 20 rassegne, un caffè letterario fino a notte fonda, consulenza poetica e filosofica, musica classica, jazz e pop tutte le sere. Il week end e la Popfilosofia.

In realtà il Festival non termina ma getta uno sguardo al domani, al 2012, dedicando al tema del Futuro l'ultimo week end. Una tre giorni, l'ultima, densa di grandi nomi e sorprese fuori programma per chiudere la prima edizione del festival del contemporaneo. Il Futuro, analizzato attraverso la lente del progresso e delle nuove scoperte, del pensiero e delle invenzioni che ci semplificheranno la vita. Un tema in parte già anticipato nella lectio di Massimo Cacciari della settimana scorsa.

Come potremmo vivere oggi senza Youtube, senza blog, senza mappe satellitari che ci spostano da un lato all’altro del mondo con un clic? Quanto sarebbe più complesso e intricato riuscire ad avere i 15 minuti di popolarità che profeticamente Andy Warhol aveva previsto per il futuro se non vivessimo nella società dell’immagine? Se il rivoluzionario Walter Benjamin si trovasse oggi a dover scrivere un libro sulla contemporaneità non potrebbe che parlare dell’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità digitale, tanto per parafrasare il libro culto di una generazione di pensatori ed intellettuali. Da Facebook al web 2.0, da Avatar al Grande Fratello la conoscenza ed i metodi utilizzati per raggiungere la massa sono notevolmente cambiati. Tutti noi siamo ‘connessi’ ad un sistema espandibile all’infinito, una legge della natura che fino ad oggi non era ancora stata applicata alla comunicazione, modificata dall’avvento delle nuove tecnologie informatiche. Le connessioni permettono una diffusione infinita del sapere.

Il week end del futuro trova il suo compimento venerdì con la rassegna 'Pensare il futuro'. Questa volta, sempre al Lido Cluana, alle 21.30, è attesa l'astrofisica Margherita Hack. Con lei cercheremo di capire in che direzione si muove l'umanità, fra scienza e fantascienza, serio e faceto, previsioni apocalittiche, falsi oroscopi e costellazioni. A condurre la serata sarà ancora una volta il direttore del comitato di indirizzo del Festival, Umberto Curi, preceduto dal Punto di Paolo Pagliaro. Due i fuori programma di venerdì. Uno alle ore 19.00 incontro con l'arte presso la Galleria Contemporaneamente Arte dove l'artista Martina Pagnanini, attualmente in mostra con 'Faccia non mente?' in compagnia del gallerista Luciano Mei terrà un seminario dedicato all'arte contemporanea del secondo dopoguerra, legando l'opera della Pagnanini alle principali correnti artistiche del secondo '900 e ai topoi letterari. Interviene la critica d'arte Laura Boccanera. L'altro in Piazza XX Settembre, nella Galleria 'Per mari e Monti' dove, alle 22.30, prima delle PASSEGGIATE MENTALI con Franco Rustichelli (il tema di questa settimana è 'Nanoscienza e nanotecnologie), Claudio Visentin, docente di Turismo Culturale, terrà un incontro dal titolo 'Fu.turismo'. La serata si conclude alle 23.30 in Corso Vittorio Emanuele, presso la libreria Mondandori, dove prende il via alle l'ultima serata di Tricolore, rassegna dedicata all'Unità d'Italia. Parlerà Emanuela Sansoni sul tema: Dall'Unità alla Repubblica.

Ospiti illustri sabato e domenica a Civitanova Alta dove le arti si esprimono nelle Grandi Mostre e la quotidianità si fa filosofia per cercare di spiegare, in questo week end quali forme e pensieri prenderà il nostro futuro. Il sabato si apre con un evento speciale alle 18.30, nel chiostro di Sant'Agostino. 'Futuro' è il tema. Ci parleranno dell'Italia dopo i primi centocinquant'anni di Unità, Massimo Teodori e Marcello Veneziani accompagnati dal direttore di Radio 1 Rai, Antonio Preziosi e dall'architetto Fabrizio Romozzi. Pop spettacolo in piazza della Libertà ospita David Riondino e Massimo Donà Quarter con uno spettacolo dal titolo 'Un pensiero Perfetto, Andrea Emo', dedicato a uno dei più grandi filosofi italiani del nichilismo, anticipatore di Nietcsche, riscoperto e pubblicato pochi anni fa grazie alla ricerca di Massimo Cacciari. Alla Popfilosofia saranno dedicati anche gli incontri del Chiostro di Sant'Agostino con Quirino Principe che attende tutti gli appassionati del genere fantasy per 'Tolkien, il futuro nel passato'. Pubblico da “stadio” è invece atteso per 'La filosofia del calcio', con Amedeo Goria ed Elio Matassi, che parleranno di come il calcio sia la metafora perfetta della società contemporanea: “pochi a giocare strapagati e tutti gli altri, spettatori divisi in fazioni, a tifare dagli spalti”.

Per la rassegna Pop Crime alle 18.30 arriva l'autore di Blob Enrico Ghezzi che insieme a Massimo Donà Quartet parlerà del crimine visto attraverso la lente della macchina da presa cinematografica. Alle 21.30 'Il viaggio continua...' con Federico Moccia e Salvadei Artist Managment, spettacolo musicale diretto da Alfredo Sorichetti, con gli aforismi sull'amore letti dallo scrittore romano. La pop filosofia per i più piccoli con Andrea Tagliapietra e “la filosofia dei cartoni animati” al Chiostro e ancora Il futuro e l'ombra dell'origine con Carlo Sini e Florinda Cambria. Il festival saluterà poi tutti gli affezionati che in questo mese hanno seguito Popsophia con una grande festa POP al termine di tutti gli interventi per dare appuntamento al 2012. In programma sorprese ed effetti speciali.



Margherita Hack

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-08-2011 alle 15:48 sul giornale del 05 agosto 2011 - 768 letture