E' inziato l'esodo, controlli intensificati sulle strade: recuperati due mezzi rubati

carabinieri 2' di lettura 30/07/2011 -

E' iniziato il grande esodo. I Carabinieri della Compagnia di Civitanova Marche hanno messo sotto stretta vigilanza il casello autostradale A14 della città rivierasca e gli scali ferroviari di Civitanova, Porto Potenza e Porto Recanati. Tutta la notte le pattuglie del radiomobile, Civitanova Alta, Potenza Picena, Montelupone e Porto Recanati hanno vigilato sulla costa e numerosi sono stati gli interventi presso alcuni chalet.



Controlli per far rispettare le ordinanze comunali di chiusura, la legge sul consumo di alcool fino alle 3 e il divieto ad ambulanti di somministrare cibi ed alcolici dopo la mezzanotte. Lungomare di Scossicci presidiato da 4 pattuglie dell’Arma che hanno verificato, struttura per struttura, il rispetto delle norme cui sono seguiti i controlli amministrativi. Due furgoni di ambulanti, non ancora in attività ma lasciati in sosta sul lungomare Scarfiotti, sono stati rimossi. Numerosi anche gli agenti in borghese che si sono mischiati alla mischia di giovanissimi ed hanno partecipato alla movida della costa maceratese.

Da un controllo sui binari della stazione di Civitanova è balzato all’attenzione dei carabinieri di quartiere un giovane che, bici in spalla, si apprestava a salire su un interregionale diretto verso Porto Recanati. Al controllo è risutlato che la bici, nuova di zecca e del valore di 500 euro, era stata rubata ad una donna di Civitanova poco prima e che aveva appena formalizzato la denuncia nella caserma dei carabinieri di via Carnia. Bici recuperata e restituita alla soddisfatta proprietaria e autore denunciato per ricettazione alla magistratura del capoluogo.

Si tratta dello stesso ladro della bici elettrica che, sempre rubata a Civitanova, qualche giorno fa era stato scoperto dai carabinieri di Porto recanati sotto l’Hotel House a tentare di venderla; in quel caso si rivelò preziosa la segnalazione di un senegalese residente nel condominio multietnico. Inoltre un altro ciclomotore rubato qualche giorno fa a Porto Potenza Picena è stato recuperato dai militari dell'arma. Il mezzo rinvenuto sulla Regina era guidato da due giovani, rumeni che sono stati fermati dai Carabinieri di Montelupone. Anche in questo caso scooter recuperato e restituito all’avente diritto e denuncia dei due autori all’autorità giudiziaria.

Infine sono stati tutti identificati e denunciati i 10 stranieri, tutti romeni, che avevano occupato abusivamente qualche giorno fa una costruzione di Porto recanati dove si erano accampati per esercitare, di giorno, il mendicare. Si sono allontanati dalla città e sono stati tutti denunciati alla magistratura per invasione di edifici.






Questo è un articolo pubblicato il 30-07-2011 alle 16:41 sul giornale del 01 agosto 2011 - 918 letture

In questo articolo si parla di cronaca, furti, carabinieri, elisa tomassini, CivitanovaMarche, lungomare maceratese, mezzi rubati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/nXP





logoEV
logoEV