SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Macerata: lirica e danza arrivano via satellite al Cinema Italia

2' di lettura
955

La sala del Cine teatro Italia di Macerata si è dotata di un sistema all’avanguardia per la ricezione satellitare di spettacoli. Da Macerata si potrà così assistere ad opere di rilievo nazionale ed internazione programmate in teatri di tutto il mondo, qualora siano presenti all’interno di un vasto catalogo comprendente cinema, teatro, opera lirica, balletto, concerti.

Ciò è reso possibile grazie ad un progetto che l’Associazione Nuovo Cinema lo scorso anno ha presentato alla Regione Marche, nell’ambito del bando per gli “Incentivi all’innovazione volti al miglioramento della competitività e dell’occupazione per le P.M.I. del settore Cultura", ottenendo un finanziamento pari al 50% della spesa prevista. L’iniziativa ha poi ricevuto il sostegno anche della Provincia (proprietaria delle sala cinematografica, affidata in gestione), che ha cofinanziato il progetto, dal Comune e dall’Associazione Arena Sferisterio.

Un apposito protocollo d’intesa volto a disciplinare e sviluppare il progetto è stato sottoscritto in Provincia tra gli enti e l’Associazione Nuovo Cinema, la quale ha già programmato alcune iniziative culturali che prevede l’utilizzo della nuovo sistema di ricezione satellitare e proiezione digitale. Il 19 gennaio l’appuntamento è con “Giselle” (Balletto di Adolphe Adam) portato in scena dalla compagnia del Royal Ballet in diretta dalla Royal Opera House di Londra. L’ingresso costa 12 euro ed è possibile acquistare il biglietto alla cassa del cine teatro Italia. L’11 marzo la diretta sarà con La Scala di Milano e si potrà assistere a “Il flauto Magico” di Mozart.

Il progetto di dotare la sala del cinema Italia di un sistema all’avanguardia per la ricezione satellitare ha rappresentato per la Provincia l’occasione per valorizzare l’unica sala cinematografica presente e operativa nel centro storico di Macerata, mettendola nelle condizioni di poter svolgere un ruolo importante nella continua ricerca di miglioramento dell’offerta culturale della città, con uno sguardo particolare ai numerosi studenti universitari e dell’Accademia di belle arti provenienti non solo dalla Regione, ma da tutta Italia.

“Il protocollo d’intesa – ha detto in occasione della sua sottoscrizione Tiziana Tombesi, vice commissario prefettizio della Provincia – rappresenta anche un punto di partenza in quanto pone le basi per una collaborazione, che ci auguriamo intensa e proficua, per lo svolgimento di un’attività di sensibilizzazione di tutti i cittadini, ma in modo specifico delle nuove generazioni, ai temi dell’Opera lirica e del Balletto.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2011 alle 16:42 sul giornale del 18 gennaio 2011 - 955 letture