SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Recanati: Ambiente: usarlo al meglio è una questione di 'cultura'

2' di lettura
625

ambiente

Un albero fatto da tante persone: è il logo scelto per il seminario “Introduzione alla cultura ecologica: verso una comunità sostenibile” che si terrà il 27 novembre e il prossimo 11 dicembre all’ex granaio di Villa Colloredo Mels, in via Gregorio XII, a Recanati.

L’immagine non poteva essere più significativa: in effetti l’iniziativa, proposta dall’associazione Centro Culturale Fonti San Lorenzo e finanziata dal Centro servizi per il volontariato - Marche, è diretta a tutta la cittadinanza, ma soprattutto agli studenti più grandi delle scuole superiori, perché è dalla loro formazione e consapevolezza che dipendono le scelte future sull’ambiente e sulle città.

Il programma prevede, a partire dalle 9, un’introduzione alla cultura ecologica e una panoramica sulle risorse rinnovabili e le fonti energetiche, seguito da nozioni di ecoalfabetizzazione ed ecosviluppo. Al fine ci sarà spazio per il dibattito; i relatori degli incontri saranno Gian Marco Luna e Antonio Dell’Anno, ricercatori del Dipartimento di Scienza del mare all’Università Politecnica delle Marche.

“In questi incontri – spiega Mirko Magagnini dell’associazione – cercheremo di analizzare i maggiori problemi ambientali e i loro risvolti su scala locale e globale. Ma il nostro sarà anche un discorso concreto: parlando ad esempio delle risorse rinnovabili e delle fonti energetiche alternative, focalizzeremo l'attenzione sulle possibilità di sfruttamento sia da parte delle istituzioni che da parte dei singoli cittadini, includendo anche l'aspetto economico‐finanziario. La riflessione sulla gestione delle risorse ambientali sarà fatta, in particolare, su scala locale e cercheremo di localizzare le possibili risorse rinnovabili sul territorio regionale. Non verrà trascurato nemmeno il ruolo e la responsabilità dei singoli, indicando il modo con cui ognuno può contribuire alla protezione dei beni ambientali e alla diffusione della cultura ecologica”.

Per maggiori informazioni: 339 1946513, ore pasti.



ambiente

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-11-2010 alle 12:24 sul giornale del 26 novembre 2010 - 625 letture