Recanati: Festa dell'ambiente: felice connubio tra ecologia e divertimento

2' di lettura 06/11/2010 -

Il rispetto dell'ambiente e della natura,la consapevolezza che la nostra casa non finisce con le mura domestiche,ma prosegue idealmente per le strade delle città e del mondo,é un'abitudine mentale che va coltivata fin da piccoli. Un atto semplice come differenziare i rifiuti é già un atto civile di salvaguardia delle risorse naturali.Comprenderlo da bambini,magari in modo stimolante e divertente,é un primo passo per consolidare uno stile di vita.



Produrre e gettare rifiuti é diventato così "normale" nel nostro agire quotidiano che spesso viene considerato un fatto naturale. Ma in natura non esistono i rifiuti,li abbiamo inventati noi, e spesso sono anche difficili da trasformare e recuperare,sono incompatibili con l'ambiente.Per questo é necessario affrontare con uno spirito diverso,più attento e responsabile,la gestione dei rifiuti, producendo meno rifiuti possibile ed imparando a recuperare,riutilizzare e rigenerare.

Nel quadro di questa ottica si é svolta nei giorni scorsi all'Atrio Comunale la "Festa dell'Ambiente" promossa dall'Assessorato all'Ambiente del Comune di Recanati,dal Cosmari e dalla Ludoteca del Riuso Riù a cui hanno partecipato oltre 100 bambini delle scuole elementari recanatesi. Gli esperti del Cosmari con la presenza del Direttore Ing. Giampaoli hanno illustrato le attività del Consorzio,vincitore del Premio Consorzio Riciclone delle Marche,spiegando le fasi della filiera che,a partire dal sacchetto,arriva alla selezione dei diversi tipi di materiali che vengono avviati al riciclo e al riutilizzo. Illustrata anche la metodologia di differenziazione applicata nel "Porta a Porta" dall'Assessore Armando Taddei e dai funzionari dell'Ufficio Ambiente del Comune di Recanati.Dopo la pausa per la merenda,i bambini sono stati coinvolti nei tre laboratori tematici:i Fantanimali,con la realizzazione di animali fantastici quali farfalle,insetti,meduse,pesci con materiali di scarto;Giochi da Tavolo:fila fila 3 ed altri; e Palla di Fuoco:gioco da lanciare in aria per creare una coreografia multicolore.

Giocare é stato così un modo per imparare divertendosi,spiegando ai bambini le proprietà tra l'altro della carta e della plastica,ma anche la conseguenza della produzione smisurata di rifiuti ed i problemi dello smaltimento. Tappi e molle fanno una macchina,scatole e barattoli un coccodrillo e così con un pizzico di creatività,da bottiglie di plastica verdi e bianche può nascere un albero di Natale con tanti addobbi. Con il Riuso,tutto ciò che sembra destinato in discarica comincia una nuova vita. Per i bambini,allegri,vocianti e felici é stata una mattinata diversa dalle altre con scopo sì di divertimento,ma soprattutto di buona educazione nei confronti dell'ambiente e nel rispetto della natura.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2010 alle 18:52 sul giornale del 08 novembre 2010 - 631 letture

In questo articolo si parla di attualità, recanati, Comune di Recanati

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/d7I





logoEV
logoEV