Recanati: Sparò al vicino di casa, vigilessa 'incapace di intendere e di volere'

tribunale 1' di lettura 27/09/2010 -

Lo scorso 27 gennaio, in piazzale Europa a Recanati, sparò due colpi contro il vicino di casa. Lunedì, nell'udienza del processo a suo carico, la vigilessa è stata giudicata 'incapace di intendere e di volere' al momento dei fatti ed è stata ritenuta 'socialmente pericolosa'. A stabilirlo è la perizia di parte del professor Mario Ricci Messori e quella tecnica affidata dal Gup al professor Mario Pannain.



Le due perizie quindi sono state presentate lunedì in aula durante l'udienza del processo a carico di Anna Brandoni, vigilessa di 55 anni di Recanati. Conclusioni che, secondo l'avv. Paolo Tartuferi, legale della donna, comportano un totale difetto di imputabilità e quindi l'assoluzione dell'indagata che dovrà invece essere assistita e curata presso una comunità terapeutica.






Questo è un articolo pubblicato il 27-09-2010 alle 19:38 sul giornale del 28 settembre 2010 - 926 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tribunale, recanati, Sudani Alice Scarpini, vigilessa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cC6