Recanati: Potenza Picena: ruba una borsa e simula il furto dell'auto, scoperto un trentenne

carabinieri generico 1' di lettura 25/09/2010 -

Finge di voler acquistare alcuni articoli e, mentre i commessi cercano tra gli scaffali dell'esercizio pubblico, l'uomo si impossessa della borsa della proprietaria e si dilegua a bordo della propria auto ad alta velocità. Un atteggiamento che insospettisce un dipendente. Annota così la targa dell'auto.



Realizzato subito dopo che dal negozio di Potenza Picena mancava la borsa della proprietaria, contenente un cellulare e tanti soldi, i commessi si improvvisano investigatori e chiamano il numero del telefono appena sottratto. Il 'ladro' risponde ma quando si sente invitato a riconsegnare tutto e capisce di essere stato scoperto chiude la chiamata e spegne il cellulare.

I commessi del negozio, nel frattempo, allertano il 112 della Compagnia dei Carabinieri di Civitanova e denunciano l'accaduto. Immediato l'arrivo degli uomini della stazione di Potenza Picena che avviano le indagini. Ma nel pomeriggio di quello stesso sabato, una donna si presenta in Caserma per denunciare il furto dell'auto del proprio compagno. L'auto dell'uomo è stata rinvenuta poco dopo a Civitanova.

Tutta la vicenda e i due episodi lasciano alcuni dubbi e sospetti negli investigatori che, allestito un fascicolo fotografico e mostrato alla proprietaria del negozio di Potenza Picena, scoprono la verità. Il proprietario dell'automobile corrisponde all'identità del ladro che, vistosi braccato, aveva simulato con la complicità della compagna, il furto del mezzo.

Pertanto, a carico dell'uomo sulla trentina si ipotizzano i reati di furto aggravato e simulazione di reato mentre la donna potrebbe essere accusata di favoreggiamento e concorso nel furto. La borsa con parte della refurtiva è stata rinvenuta dai militari di Potenza Picena e restituita alla legittima proprietaria.






Questo è un articolo pubblicato il 25-09-2010 alle 14:59 sul giornale del 27 settembre 2010 - 667 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, potenza picena, Sudani Alice Scarpini, furto aggravato





logoEV