Civitanova: mistero sulla scomparsa di un elpidiense di 63 anni

1' di lettura 07/06/2010 -

Un uomo, di 63 anni, dopo aver cenato con i parenti si dirige lungo il litorale elpidiense per fare una passeggiata ma da lì non fa più ritorno a casa. Preoccupati, i parenti denunciano la scomparsa.



G.N., di Sant'Elpidio a Mare, secondo le testimonianze raccolte dalla Polizia, che si sta occupando delle indagini, sarebbe stato avvistato per l'ultima volta lungo la pista ciclabile di Civitanova Marche dove si era fermato a pescare. Subito allertati quindi i sommozzatori, i Vigili del Fuoco, la Protezione civile, la Capitaneria di Porto e l'Unità Cinofila di Jesi che hanno avviato le ricerche lungo la foce del fiume Chienti e nei dintorni.

Ricerche che, pur continuando senza sosta, ancora non hanno restituito ai familiari il 63enne. L'uomo, che era solito frequentare questa zona dove amava passeggiare ed osservare la pesca con razzo ancora praticata da piccoli appassionati del luogo, sarebbe affetto da handicap e pertanto utilizzava gli apparecchi per l'udito. Ma niente, secondo i familiari, lascerebbe pensare ad un malessere interiore o alla volontà di un gesto estremo.

Resta quindi ancora misteriosa la scomparsa di G.N., il cui motorino con il casco è stato rintracciato nei pressi della pista ciclabile dai familiari dell'uomo.






Questo è un articolo pubblicato il 07-06-2010 alle 19:48 sul giornale del 08 giugno 2010 - 958 letture

In questo articolo si parla di cronaca, protezione civile, vigili del fuoco, capitaneria di porto, civitanova marche, Sudani Alice Scarpini, unità cinofile, sommozzatori, capitaneria, sant'elpidio