SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > CRONACA
articolo

Inseguimento e arresto di un topo d’auto, si cerca il complice

1' di lettura
1003

carabinieri

I Carabinieri del nucleo radiomobile di Civitanova Marche, nelle prime ore di mercoledì, hanno tratto in arresto G.S., foggiano di 30 anni, accusato di furto d'auto e resistenza a pubblico ufficiale nei pressi del parcheggio di una discoteca di Porto Potenza Picena.

Il giovane, che si trova ora presso la casa circondariale anconetana di Montacuto, non ha però agito da solo. Con lui un giovane complice che si è dato alla fuga ed è tuttora ricercato.

Attorno alle 5 i due malviventi hanno scatenato, nei pressi del parcheggio del locale notturno, una discussione con un uomo del luogo e, mentre costui si distraeva, i giovani sono saliti a bordo dell'Audi A6 della vittima dileguandosi in fretta verso Civitanova. Immediato l'allarme dell'uomo alla Compagnia dei Carabinieri di Civitanova che, tempestivamente, ha disposto posti di blocco lungo la SS 16.

Intercettata l'Audi in questione dalla pattuglia di Potenza Picena, in soccorso dei colleghi, nei pressi del centro cittadino i due giovani non si sono fermati all'alt. Pertanto la pattuglia ha avviato l'inseguimento fino a Civitanova Marche. Una fuga folle a 150 Km/h, sorpassando i veicoli che stavano transitando e sviando le ricerche imboccando le strade interne, terminata nella zona sud dove i militari del radiomobile, che non l'hanno mai persi di vista, l'hanno bloccati.

Abbandonata la vettura i due malviventi si sono dati alla fuga nelle campagne circostanti ma, dopo diversi metri di corsa, i Carabinieri hanno tratto in arresto il 30enne mentre il complice è riuscito a rendersi irrintracciabile.



carabinieri

Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2010 alle 17:46 sul giornale del 27 maggio 2010 - 1003 letture