Presidente Capponi su classifica province: orgogliosi per l\'ottima posizione

Franco Capponi 2' di lettura 23/09/2009 - Verrebbe da dire “non si vive di solo Pil”, ed è vero; ma se riflettiamo anche sulle preoccupazioni che tutti stiamo vivendo da un anno a questa parte a causa della crisi economica, della perdita dei posti di lavoro, delle difficoltà a far quadrare i bilanci familiari, oltre che quelli delle aziende, più realisticamente dovremmo dire che qualche punto in più di Pil non guasterebbe e ci farebbe vivere più sereni.

Questo, sia ben chiaro, non attenua affatto e non deve attenuare la soddisfazione di tutti i maceratesi per l’ottima posizione della provincia di Macerata nella graduatoria del benessere pubblicata da Il Sole 24 Ore che l’ha stilata in collaborazione con il Centro studi Sintesi applicando i criteri dell’economista della Columbia University, Joseph Stiglitz.


Il decimo posto di Macerata nella classifica delle 103 province italiane ci fa onore e conferma nello stesso tempo quanto siano preziose le “ricchezze” che il nostro territorio possiede in tema di ambiente, di rapporti sociali, di volontariato, di salute e longevità, di istruzione, di sicurezza. Dobbiamo essere attenti a non perdere queste preziosità; anzi dobbiamo potenziarle.


Nella nostra realtà territoriale aspetti come l’ambiente e l’immenso patrimonio storico-culturale, così come la possibilità di condurre stili di vita più salutari grazie anche ad una sana alimentazione offerta dall’agricoltura locale, sono valori che possono sviluppare ancora tante potenzialità utili a far crescere pure quel Prodotto interno lordo preso sempre a base della ricchezza economica di un paese.

La recente edizione di Tuttoingioco ha dimostrato come sia possibile creare forti sinergie tra attività culturali e promozione turistica. Il nostro programma amministrativo punterà anche su progetti strategici di area vasta, da costruire in sinergia con i Comuni e gli imprenditori del settore. Il turismo, in tutte le sue particolarità: rurale, enogastronomico, culturale, sportivo, oltre che quello tradizionale, ha concrete possibilità di sviluppo e di rappresentare un canale economico che accanto all’agricoltura, all’artigianato, all’industria farà crescere il nostro Prodotto interno lordo.

Il nostro obiettivo deve essere quello di potenziare sempre più l’indice di benessere secondo i parametri di Joseph Stiglitz, ma anche quello di ridurre la distanza con il Pil come tradizionalmente calcolato. Se quest’ultimo cresce spinge in alto anche l’altro. Il benessere non può prescindere da buone condizioni di vita materiale, da un lavoro per tutti e da un reddito in grado di far vivere serenamente ogni famiglia.

da Franco Capponi
Presidente della provincia di Macerata




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2009 alle 16:34 sul giornale del 23 settembre 2009 - 1174 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, provincia di macerata, civitanova marche, franco capponi





logoEV
logoEV
logoEV