Dante Ferretti a Tuttoingioco: serata d’onore con Casinò

Dante Ferretti e Franco Gazzani 1' di lettura 06/09/2009 - Non è voluto mancare alla Biennale di arte, pensiero e società pensata dalla fondazione Carima. Per Dante Ferretti, due volte premio Oscar e socio della Fondazione, Tuttoingioco ha pensato una serata d’onore con la proiezione del capolavoro di Martin Scorsese Casinò dedicato al gioco, per il quale il Maestro ha curato la scenografia.

Prima del film, Ferretti si è soffermato sul palco di piazza della libertà insieme al filosofo Umberto Curi, che ha curato la rassegna cinematografica insieme ad Enrico Ghezzi.


“Attraverso l’analisi del microcosmo di Las Vegas Scorsese ha voluto proporre una parabola che riguarda il macrocosmo, ossia la società nel suo insieme, dove per Scorsese a dominare è sempre la violenza”, ha spiegato Umberto Curi, che ha aggiunto come questo approccio disincantato “rispecchia un assunto presente in tutta la filosofia moderna”.


Dopo la conferenza e il film, Dante Ferretti ha cenato al Mangia con il presidente della Fondazione Carima Franco Gazzani, il vicepresidente di Banca Marche Lauro Costa e il direttore artistico della Biennale Evio Hermas Ercoli.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-09-2009 alle 17:55 sul giornale del 07 settembre 2009 - 1483 letture

In questo articolo si parla di cinema, attualità, civitanova, dante ferretti, tuttoingioco





logoEV