Capponi: \'Tuttoingioco strategico per la Provincia\'

franco capponi 3' di lettura 22/08/2009 - “Tuttoingioco non è un evento solo per Civitanova ma un volano per l’intera Provincia e chi fa polemica fra una città e l’altra è legato a vecchi schemi. Civitanova con la Quadrilatero sarà la porta della Provincia da cui far entrare il turista alla scoperta di un turismo di massa non più solo legato alla costa.”

Così si è espresso il presidente della Provincia Franco Capponi, alla conferenza stampa indetta dal Comune di Civitanova sull’impatto turistico della manifestazione Tuttoingioco.

“Da metà luglio – ha proseguito il Presidente della Provincia (a cui da maggio è passato dalla Regione anche il controllo degli IAT) – gli agriturismi e i B&B nei Comuni intorno a Tuttoingioco stanno registrando il tutto esaurito da parte di un pubblico appassionato di cultura, con un’alta scolarizzazione e una buona propensione alla spesa, proveniente principalmente dal nord-Italia, e che vuole un\'offerta turistica di qualità.”

“Tuttoingioco è l’evento di punta della Regione Marche nel 2009 – ha detto Capponi -. Un titolo molto azzeccato che indica una nuova prospettiva per il futuro, una grande intuizione nella scelta della location e una formula perfetta che permette di allungare la stagione turistica. Per questa Provincia è una manifestazione strategica.”

L’indagine di tipo qualitativo effettuata dallo IAT di Piazza XX settembre che ha evidenziato una forte richiesta di agriturismi e bed & breakfast per assistere a Tuttoingioco è stata presentata proprio nei giorni in cui il Ministro del Turismo, Vittoria Brambilla ha analizzato la crescita delle strutture ricettive alternative agli alberghi: “Il nostro turismo – ha dichiarato la Brambilla - ha cambiato volto anche nella scelta di tipologia ricettiva: alla ricerca del risparmio e per non rinunciare alle vacanze, la scelta delle destinazioni ed i consumi sono fortemente influenzati dalla tipologia di alloggio per il soggiorno\".

I dati qualitativi riassunti dall’Ufficio turistico del Comune di Civitanova confermano che a fronte di un mancato tutto esaurito degli alberghi cittadini (che comunque stanno giovando degli arrivi di protagonisti e tecnici a Civitanova per la Biennale), dal 10 luglio c’è un’incessante richiesta di agriturismi e bed & breakfast di tutta la Provincia proprio per Tuttoingioco. Un nuovo tipo di turista che cerca tassativamente “la calma per evitare la folla della spiaggia” (è questa una delle richieste più ricorrenti). Proviene in prevalenza dal nord, dall’Emilia Romagna, dalla Lombardia e soprattutto dal Veneto e chiede informazioni sulla Biennale e sul programma. Fra le domande più gettonate si cercano conferme sulla gratuità delle iniziative, informazioni sulle mostre e sulla viabilità per Civitanova Alta.

“È importante questo dato per dimostrare che Tuttoingioco porta a Civitanova un nuovo pubblico che non vuole l’ombrellone – ha dichiarato il Sindaco Massimo Mobili - e questo significa aggiungere un mercato a quello che già abbiamo.”

Anche il direttore artistico Evio Hermas Ercoli, tra l’altro docente di turismo culturale all’Università di Macerata, è intervenuto sulla questione. “Fermo restando che l’obiettivo di Tuttoingioco è quello di offrire un intrattenimento intellettuale gratuito in un momento di grande crisi economica – ha detto Ercoli - è ovvio che un’offerta come Tuttoingioco pone delle questioni di politica turistica perché oggi sempre più la cultura è turismo e il turismo è cultura. Da questo punto di vista – ha proseguito – nel prossimo anno accademico i punti di forza e di debolezza della manifestazione saranno studiati in un corso all’Università di Macerata. Il dato che fa riflettere – ha concluso Ercoli - è che l’arrivo di turisti è molto superiore alle nostre attese ed è merito della rete, di Facebook e del passaparola a dispetto della promozione nazionale tradizionale che abbiamo fatto in quantità minima.”





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-08-2009 alle 17:12 sul giornale del 22 agosto 2009 - 1408 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, franco capponi, candidato alla presidenza della provincia di macerata





logoEV
logoEV