L\'opera di Matteo Ricci unisce Macerata e la Cina

1' di lettura 23/07/2009 - Dopo più di quattro secoli, il “Saggio sull’amicizia”, prima opera scritta in cinese da padre Matteo Ricci nel 1595 continua a stupire la gente del grande Paese asiatico e favorisce ancora oggi la cooperazione tra le due realtà.

Meraviglia, mista a stupore, infatti, ha mostrato Lu Yulong, capo della delegazione del Distretto Xuhui di Shanghai, quando il presidente della Provincia, Franco Capponi, gli ha fatto omaggio di una copia anastatica dell’opera di P. Matteo Ricci.


Il simpatico gesto ha suggellato il cordiale incontro che si è svolto nella sala consiliare della Provincia, dove la delegazione cinese è stata accompagnata dal Sindaco di Macerata, Giorgio Meschini e dal presidente del Comitato promotore per le celebrazioni del IV centenario delle morte di P. Matteo Ricci, Adriano Ciaffi. Durante l’incontro con la delegazione al completo - a cui erano presenti per la Provincia anche l’assessore Nazareno Agostini e il consigliere Isabella Parrucci, per il Comune il vice sindaco Lorenzo Marconi e il consigliere Ulderico Orazi - il presidente Capponi ha presentato all’ospite un breve profilo socio economico del territorio, così come ha fatto da parte sua subito dopo Lu Yulong.


Nel saluto finale c’è stato un arrivederci a Shanghai nel 2010, in occasione dell’Expò, dove Macerata avrà una significativa presenza.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2009 alle 14:37 sul giornale del 23 luglio 2009 - 1155 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata