Tributi sospesi per il terremoto: Letta risponde a Capponi

gianni letta 1' di lettura 09/07/2009 - Nel mese di giugno, all’indomani del suo insediamento, il presidente della Provincia, Franco Capponi, chiese al Governo – tramite il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta – “almeno una sospensione degli effetti sanzionatori per il mancato versamento dei tributi e contributi da parte dei cittadini marchigiani e umbri colpiti dal terremoto del 1997”.

Ora l’on. Letta ha risposto con una lettera indirizzata al Presidente della Provincia facendo presente che il problema sollevato è stato tenuto in debito conto in particolare per la “criticità della situazione dovuta alla coincidenza tra il versamento delle somme dovute per la definizione delle situazioni pregresse dei contribuenti colpiti dal sisma e gli altri adempimenti fiscali ordinari, che potrebbe determinare ritardi con conseguenti sanzioni ed interessi”.


Il Sottosegretario Letta ha anche riferito a Capponi quanto comunicato dal direttore nazionale dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, il quale ha assicurato che “eventuali ritardi, errori o inesattezze nelle dichiarazioni non impediranno di usufruire delle agevolazioni spettanti e comunque saranno valutati con la massima flessibilità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2009 alle 14:10 sul giornale del 09 luglio 2009 - 1356 letture

In questo articolo si parla di politica, macerata, provincia di macerata, gianni letta





logoEV