Il sindaco inaugura la banchina intitolata a Luigi Gasparroni

civitanova marche 2' di lettura 07/07/2009 - Si è svolta sabato 4 luglio, alle ore 11,00, l’inaugurazione della nuova banchina intitolata a Luigi Gasparroni, detto Lucettò, commendatore e grande ufficiale nato a Civitanova nel 1916 e scomparso 33 anni fa.

L’opera permetterà una migliore organizzazione e divisione degli attracchi ai pescherecci. Il sindaco Massimo Mobili ha ricordato Gasparroni durante la cerimonia di intestazione alla quale hanno partecipato anche l’assessore regionale Lidio Rocchi, il sen. Carlo Ciccioli (PdL), il consigliere regionale Ottavio Brini, assessori e consiglieri comunali e provinciali e una numerosa rappresentanza di pescatori.


In prima fila anche il comandante del porto, Angelo Maggio, rappresentanze della Polizia e dei Carabinieri, dei Vigili Urbani, la figlia e il fratello di Lucettò, Carla ed Ernesto, oltre ai suoi tanti nipoti. La banchina ha un’ampiezza di 11 metri e una lunghezza di 110. In esso potranno attraccare una quarantina di unità di pesca. Il costo è stato di un milione. A 4 milioni, invece, ammonta l’intervento globale nella struttura portuale.


“La banchina - ha sottolineato Mobili – sarà di vitale importanza per l’attività della marineria. Altri interventi sono stati completati e altri dovranno essere realizzati per rendere più fruibile l’intera area portuale. “L’intestazione a Luigi Gasparroni è il doveroso riconoscimento ad un personaggio che ha dato moltissimo per la pesca e per la città”.


Della tipologia dell’intervento hanno parlato l’assessore ai Lavori pubblici Ermanno Carassai e l’assessore regionale Lidio Rocchi, presente insieme all’ing. Occhipinti, dirigente del comparto Opere Marittime della Regione Marche e ad altri dirigenti regionali. Prima della benedizione e della preghiera recitata da don Franz Cudini, parroco di San Pietro Cristo Re, ha preso la parola Giuseppe Gasparroni, nipote di Lucetto’, che ha ringraziato l’Amministrazione, la Capitaneria e la Regione per aver reso onore al familiare e aver realizzato una struttura così importante per la città, che si inserisce in un quadro di potenziamento portuale più ampio, finalizzato a garantire sicurezza e fruibilità delle strutture portuali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2009 alle 15:16 sul giornale del 07 luglio 2009 - 1747 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche





logoEV