Formazione: accordo per l\'apprendistato nel settore del commercio

2' di lettura 23/05/2009 - E’ stato firmato un protocollo d’intesa per la gestione dell’apprendistato nel settore del commercio.

L’accordo fa seguito alla definizione della “Programmazione delle attività formative per l’apprendistato” per il 2009-2010 e alle linee guida di applicazione. Prevede che venga costruito un sistema della formazione per l’apprendistato fra le associazioni di categoria Confcommercio e Confesercenti, i sindacati Cgil, Cisl e Uil e la Provincia di Macerata in cui ci sia maggiore cooperazione e sinergia tra le strutture pubbliche e quelle delle associazioni d’impresa per raggiungere gli obiettivi dell’aumento del numero degli apprendisti nel settore del commercio.


Hanno siglato l’intesa l’assessore provinciale alla Formazione professionale e alle Politiche attive del lavoro, Daniele Salvi, Mario Volpini per Confcommercio, Ulderico Orazi per Confesercenti, Aldo Benfatto, Cgil Macerata, in rappresentanza anche degli altri sindacati. “Questo è il secondo protocollo per la formazione degli apprendisti - ha detto Salvi –, dopo quello firmato con il settore dell’artigianato che sta andando molto bene nella sua applicazione. L’obiettivo dell’accordo è quello di creare un sistema di formazione, obbligatorio per legge, più semplificato e in raccordo con le esigenze del mondo produttivo. Alle associazioni d’impresa, infatti, è affidata proprio la parte della formazione più professionalizzante, ai Centri per l’impiego invece la parte trasversale che interessa gli apprendisti di tutti i settori. Favorire l’incontro fra imprese, sindacati e lavoratori, anche nell’organizzazione della formazione, crediamo sia uno dei compiti della pubblica amministrazione”.


Volpini, Orazi e Benfatto hanno espresso soddisfazione per l’accordo, sottolineando la fondamentale funzione di questo tipo di formazione per creare figure di alta professionalità anche nel settore del commercio. Il protocollo stabilisce che le associazioni di categoria e i sindacati collaborino per le attività legate alla formazione degli apprendisti. Ciascuna associazione si impegna a nominare un referente tecnico e a garantire la collaborazione con i Centri per l’impiego e della formazione della Provincia nella programmazione dei corsi e con l’attivazione di un coordinatore o di un tutor. Ogni firmatario, inoltre, si impegna a designare un ente formativo accreditato alla Regione Marche per arrivare alla costituzione di un’associazione temporanea di scopo per la gestione operativa delle iniziative di formazione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-05-2009 alle 15:16 sul giornale del 23 maggio 2009 - 1389 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata