Innovazione e tecnologia: un successo il convegno sul digitale

2' di lettura 08/05/2009 - Un successo di partecipanti, con circa 400 iscritti, per il convegno “Conservare il digitale. Riflessioni su modelli archivistici, figure professionali e soluzioni applicative”, organizzato ieri e oggi nell’Auditorium San Paolo di Macerata da Task, la società di gestione del Sinp-Sistema informativo e del Centro Servizi Territoriale della Provincia di Macerata, e dal Lid-Laboratorio di Informatica Documentale dell’Università di Macerata, in collaborazione con l’Università (Facoltà di Lettere e Dipartimento istituzioni economico-finanziarie) e la Provincia di Macerata.

Al confronto fra gli esperti di archiviazione digitale, sono arrivate persone da tutte le regioni italiane anche se le partecipazioni sono, in realtà, illimitate visto che tutti i lavori si possono seguire in diretta con collegamento internet.


Dall’apertura dei lavori questa mattina - per la Provincia ha portato il saluto ai convegnisti l’assessore Giulio Pantanetti – e fino alla conclusione prevista per il pomeriggio dell\'8 maggio, tutte le relazione possono essere, infatti, seguite in audio e video collegandosi al portale della Provincia www.provincia.mc.it. Il convegno propone un approfondimento sui processi di archiviazione e di conservazione dei documenti informatici, un momento di riflessione per le organizzazioni pubbliche e private per fornire loro le certezze necessarie per decidere, con convinzione e tranquillità, di abbandonare il cartaceo in favore del digitale. Il tema dell’archiviazione e della conservazione dei documenti informatici rappresenta un argomento di grande attualità. A tutt’oggi, però, non sono state pienamente risolte le problematiche relative alla conservazione a lungo termine dei documenti e degli archivi prodotti dai singoli Enti.


Nella prima giornata di “Conservare il digitale” – per l’Università ha introdotto i lavori la professoressa Cristiana Mammana, direttrice del Dipartimento da cui dipende il Laboratorio di informatica - si è parlato degli obiettivi delle istituzioni per l’archiviazione digitale e degli aspetti culturali e scientifici che introduce questa procedura. Domani (8 maggio), nella seconda giornata, si parlerà di profili applicativi e di esperienze e buone pratiche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-05-2009 alle 14:33 sul giornale del 08 maggio 2009 - 1108 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata