Guerra tra clan rivali a colpi di pistola: due feriti e nessun arresto

polizia di stato 2' di lettura 06/05/2009 - Regolamento di conti, a colpi di pistola, tra clan rivali nel centro di Civitanova. Due feriti e nessun arresto.

E\' quanto accaduto tra un clan albanese e uno rumeno, all\'estremità sud di corso Garibaldi in zona stadio a Civitanova. Sul luogo sono accorsi gli agenti del Commissariato di Polizia locale, avvertiti da alcuni testimoni, che stanno indagando con l\'ausilio della Scientifica per ricostruire la dinamica dei fatti.


Un gruppo misto di albanesi e rumeni, raccontano i testimoni, erano stati avvistati presso un bar del centro. Il clima tra le due fazioni non era dei più sereni e tranquilli ma, nessuno, avrebbe immaginato che da lì a poco sarebbe scoppiata una guerra tra clan rivali, a colpi di pistola, nel centro della città e davanti a passanti. Un vero e proprio far west, che ha sconvolto e lasciato sotto choc i testimoni e l\'intera città di Civitanova.


Giunti in zona stadio, tra via Aldo Moro e corso Garibaldi le due fazioni hanno terminato le minacce verbali e gli scontri, impugnando due pistole. Una nelle mani di un albanese e una in quelle avversarie di un rumeno. Probabilmente una discussione per la spartizione del territorio nell\'ambito del controllo della prostituzione, degenerata e finita a scontro armato.


Ad aver la peggio sono stati i rumeni, dei quali due sono rimasti feriti al viso, mentre gli albanesi illesi si sono dileguati in macchina. Anche il clan rumeno ha cercato di sparire prima dell\'arrivo della Polizia ma, per le loro condizioni, non sono riusciti ad allontanarsi oltre le palazzine circostanti.


Raggiunti dagli agenti, sono stati interrogati, ma subito rilasciati poichè privi di armi. Gli stessi, pur avendo ammesso di conoscere gli albanesi, non hanno sporto denuncia ed hanno negato l\'accaduto, la sparatoria.






Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2009 alle 19:06 sul giornale del 06 maggio 2009 - 1510 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, civitanova, rumeni, pistola, Sudani Alice Scarpini, albanesi