Presentazione di \'Roba nostra\', con Carlo Vulpio del Corriere della Sera

2' di lettura 29/01/2009 - Venerdì 30 gennaio 2009, alle ore 17.30, presso la Biblioteca comunale \"Silvio Zavatti\", si terrà un incontro con Carlo Vulpio, giornalista de \"Il Corriere della Sera\" e autore del libro Roba Nostra, un resoconto scottante che l\'autore ha svolto in questi anni sulla base delle inchieste del pm Luigi de Magistris e sulle vicende del giudice Clementina Forleo. Per questo lavoro editoriale, lo stesso autore è stato oggetto di minacce e perquisizioni.

Il presidente della Biblioteca, Marco Pipponzi presenterà l\'incontro, mentre il moderatore sarà Alessandro Lippo, Responsabile Dipartimento Class Action/Diritti dei Cittadini Associazione Consumatori Utenti.


L\'evento fa parte del \"Progetto lettura\" per l\'anno scolastico 2008/2009. Tale progetto, che il Consiglio di Biblioteca organizza ogni anno in collaborazione con le scuole di ogni ordine e grado, è un approccio educativo e formativo alla letteratura italiana su tematiche contemporanee. Quest\'anno, l\'argomento è. \"La legalità e l\'educazione civica\".


Carlo Vulpio punta l\'attenzione sul sistema meridionale del malaffare, dove i partiti-famiglia - formula di grande successo in Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania, Puglia, Molise - sono macchine oleatissime con cui si smistano i fondi nazionali ed europei, si assegnano gli appalti, si decide la fortuna o la sfortuna nelle carriere pubbliche, a cominciare dalla magistratura.
E mette in primo piano le vere forze che \"fanno girare\" il paese, condannandolo all\'inefficienza dei servizi, agli scempi ambientali e al declino inarrestabile della sua economia.


Di queste forze, dopo le scoperte pionieristiche del pool di Milano, Roba Nostra offre la radiografia più aggiornata. Nuovi capibastone politici, tangentisti della prima e della seconda Repubblica, massoni riuniti in fantasiose logge, affaristi devoti della Compagnia delle Opere, clan familiari che sperimentano le tecniche più spietate per garantirsi il controllo di tutto ciò che è pubblico in intere regioni: dalla sanità all\'istruzione, ai cosiddetti incentivi per lo sviluppo.


La saga italiana delle \"mani sporche\" tocca con questo libro uno dei suoi culmini.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 29 gennaio 2009 - 905 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche





logoEV
logoEV