Vademecum, la provincia in formato tascabile

3' di lettura 24/12/2008 - Una fotografia a tre dimensioni della provincia, delle sue istituzioni e dei suoi comuni. E\' tutto questo e molto altro il vademecum della provincia di Macerata, voluto dalla presidenza del consiglio provinciale, presentato nel corso di una conferenza stampa


In 128 pagine sono raccolte le notizie sugli organi provinciali, la giunta ed il consiglio, e per ogni assessore e consigliere è presente foto e curriculum, la parte provinciale si conclude poi con la struttura organizzativa degli uffici provinciali, di cui si riportano responsabili e recapiti. Seguono 57 schede sintetiche, per ciascun comune della provincia di cui si riportano i dati statistici principali, della popolazione. La parte finale del libro presenta notevole interesse, con quattro istantanee sulla demografia, la sicurezza, l\'economia e l\'ambiente del territorio provinciale, su dati elaborati dall\'Eurispes.


Sfogliando la parte reletiva alla popolazione, emerge che in provincia l\'indice di vecchiaia è più alto rispetto alla media nazionale (178,2 contro il 141,7 nazionale). Per l\'economia ad esempio nel 2007 sono nate 2640 imprese, mentre altre 3485 sono state cancellate conun saldo negativo di 845, con il 60 per cento concentrato nella fascia costiera e collinare. Dati sulle produzioni agricole, con ininerari sui prodotti tipici, il settore del commercio ed il mercato immobiliare completano il quadro economico.


Nella parte dedicata all\'ambiente, emergenze che in provincia i mesi in cui ci sono più incidenti mortali sono gennaio, maggio ed agosto. “Con questo volume vogliamo rendere la provincia più familiare ai cittadini – ha detto Silvano Ramadori, presidente del consiglio provinciale – la diversità costituisce una ricchezza per la nostra provincia. Emergono ad esempio le differenze tra la zona litoranea e quella interna, nella prima ci sono più giovani ed una minore percentuale di anziani, all\'interno è il contrario e ci sono molte seconde case”.


Alla guida, stampata in 2 mila copie e costata 8 mila euro, è allegato un dvd, in cui sono raccolte le immagini più belle dei comuni, accompagnate dalla musica dell\'accademia della Libellula. “Il dvd sarà utilizzato anche a fini turistici – ha detto Ramadori – potrebbe essere utile ai maceratesi che sono fuori per creare un indotto turistico”. “E\' molto utile – ha detto Alessandra Boscolo – assessore provinciale alla cultura – perchè è opportuno che i maceratesi diventino turisti del loro territorio, perchè non si può amare ciò che non si conosce, si trasmette poi questa passione agli altri”.


Alla conferenza stampa sono intevenuti anche i consiglieri provinciali Mauro Maggini e Antonio Pettinari. In un primo tempo sarà distrubuita ai comuni e alle principali istituzioni, poi alle associazioni. E\' stata stampata in poche copie, visto che tra sei mesi ci sono le elezioni. “Saranno i nostri successori a stabilire se continuare”, ha detto Ramadori. La guida è stata curata dell\'Eurispes, in collaborazione con gli uffici provinciali e dei comuni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 23 dicembre 2008 - 921 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata, monia orazi