Montecosaro: si inaugura domani \'Svuotati da ogni messaggio\'

2' di lettura 16/12/2008 - Mentre a Milano il PAC ricorda la grande figura del critico d\'arte Pierre Restany in un omaggio all\'ideatore del Nouveau Réalisme dal 1970 ad oggi, una piccola cittadina delle Marche in provincia di Macerata, Montecosaro che in proporzione, come faceva notare il vicesindaco, Maurizio Capezzani, «potrebbe essere considerato poco più grande di una via di Milano», dedica un\'esposizione a uno dei pronipoti del pensiero critico di Restany, lo scultore catanese Franco Politano.

Le sue opere sono l’assemblaggio affascinante, intrigante e a tratti misterioso di oggetti che altrimenti sarebbero destinati all’oblio eterno e che grazie all’intervento creativo di Politano rivivono in una nuova dimensione sublimata. Quelle che un tempo erano vanghe per zappare la terra o pezzi di aratro per arare, ora sono maschere di volti attoniti o sbigottiti che attendono risposte delle più svariate, pronti a tutto e a qualsiasi sconfitta o vittoria e comunque ben corazzati.

Quegli oggetti, Politano li trova nelle discariche, ai bordi delle strade abbandonati, ai mercatini dell’usato, insomma laddove orami sono destinati ad un uso che non sarebbe più il loro. Effettivamente in questa nuova realtà artistica assumono significati che spronano a riflettere sull’uomo e la sua condizione sociale che del resto è anche uno scopo dell’arte! In questa direzione, la mostra di Montecosaro invita a riflettere i grandi di domani, cioè i ragazzi delle scuole elementari e medie del comprensorio, i quali si sperimenteranno artisti per un giorno prendendo spunto dalle opere di Franco Politano.


Infatti, col supporto di due storiche dell’arte esperte di didattica museale, Ilaria Caccia e Alessandra Bianchi, i ragazzi, secondo la loro fascia d’età costruiranno la loro scultura, un modo per entrare a contatto con l’arte contemporanea, interiorizzarla e scommettersi sulla propria capacità interpretativa.


Il nuovo realismo a cui auspicava Restany nella sua dialettica critica, trova in Franco Politano le radici con risvolti davvero intriganti e tutti da scoprire. Quindi non si può declinare l’invito a visitare il delizioso borgo storico di Montecosaro e la mostra di Franco Politano al CAM, il restaurato complesso agostiniano.


Catalogo Edizione Bocca – Milano

Franco Politano

Svuotati da ogni messaggio

a cura di Antonio D’Amico

CAM, Complesso Agostiniano Montecosaro

Teatro delle Logge

dal 19 dicembre 2008 al 1 marzo 2009

ore 10-13 15-20 ingresso gratuito

info www.comune.montecosaro.mc.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 18 dicembre 2008 - 1015 letture

In questo articolo si parla di cultura, monia orazi