120 anni Civitanova-Albacina: domenica prossima passa il treno a vapore

2' di lettura 17/12/2008 - Domenica prossima, 21 dicembre, lungo l\'intera linea ferroviaria Civitanova-Albacina si respirerà un\'atmosfera di festa.

Ricorre infatti i 120 anni del completamento della ferrovia e la ricorrenza sarà celebrata con il transito di due treni speciali ed una cerimonia nella stazione di Macerata, la stessa dove il 23 dicembre 1888 giunse alle ore 11,30 il primo treno partito alle 8,10 da San Severino per il viaggio inaugurale dell\'ultima tratta allora costruita.


Anche 120 anni fa era la domenica precedente il Natale e, come avvenne nel 1888, anche questa volta la stazione di Macerata sarà la stazione di arrivo del treno \"celebrativo\"; o meglio di due treni. Un treno d\'epoca a vapore proveniente da Fabriano ed un moderno \"Minuetto\" proveniente da Ancona. Trasporteranno autorità e passeggeri che giungeranno quasi contemporaneamente intorno alle 10 a Macerata per presenziare alla cerimonia promossa dalla Provincia di Macerata in collaborazione con Trenitalia e Regione Marche.


Nella stazione sarà posta una targa commemorativa e dopo la S. Messa ci sarà la premiazione del concorso scolastico indetto dalla Provincia di Macerata sul tema \"La ferrovia: ieri, oggi, domani\". Nei locali della stazione sarà possibile, inoltre, visitare la mostra fotografica e di modellismo allestita in collaborazione con il Dopolavoro ferroviario di Civitanova Marche.


Il treno a vapore partirà da Fabriano alle 6,42 ed effettuerà fermate ad Albacina (6,57), Cerreto d\'Esi (7,05), Matelica (7,21), Castelraimondo (7,44), Gagliole (8,00), San Severino (8,15), Tolentino (8,48), Pollenza (9,32), Sforzacosta (9,44), Macerata (10,01). Il treno da Ancona partirà dalla stazione dorica alle 8.10 con fermate a Porto Recanati (8,29), Potenza Picena (8,38), Civitanova Marche (8,46), Montecosaro (9,28), Morrovalle (9,36), Corridonia (9,49), arrivo a Macerata alle 10,06.


I due treni ripartiranno da Macerata nel pomeriggio. Quello a Vapore alle 16,40 con arrivo a Fabriano alle 18,37; quello diesel alle 16,30 con arrivo ad Ancona alle 17,40.

* * *


L\'intera linea Civitanova-Albacina (89 chilometri lungo due vallate) fu completata in circa cinque anni. Il 25 ottobre 1884 fu aperto il primo tratto, quello da Albacina a Matelica e un mese esatto più tardi quello all\'estremità opposta, da Civitanova a Pausola (oggi Corridonia). L\'anno successivo, il 15 settembre 1885, si inaugurò il tratto Matelica - Castelraimondo, il 22 maggio 1886 quello da Pausala a Macerata e il 24 giugno dello stesso anno fu aperto il tronco Castelraimondo-San Severino. La costruzione della linea era iniziata e proseguita dunque da entrambi i \"terminali\"; così il 23 dicembre 1888, con l\'inaugurazione dell\'ultimo tratto \"centrale\", da Macerata a San Severino, la ferrovia risultò completata.


Nelle foto, un recente passaggio del treno a vapore nella stazione di Macerata e la stazione di Macerata in una stampa d\'epoca di fine Ottocento








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 17 dicembre 2008 - 1542 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, provincia di macerata