Cosmari: in provincia la differenziata sale al 45 per cento

raccolta differenziata 2' di lettura 15/12/2008 - Nello scorso mese di novembre la media provinciale della raccolta differenziata ha raggiunto la quota record del 45%.

E\' questo un risultato storico per l\'intero territorio maceratese, per tutti i Comuni e per il Cosmari, ottenuto grazie ad un\'attenta politica gestionale dei rifiuti e grazie a servizi di qualità erogati ai cittadini con grande professionalità. In questi ultimi anni tutti gli sforzi sono stati protesi a diffondere nei maceratesi la cultura del riciclo e del riuso. Ciò ha consentito di avviare in diversi comuni la raccolta differenziata \"porta a porta\" con successi inimmaginabili e che proiettano l\'intero territorio della provincia di Macerata ai vertici delle classifiche, sia regionali che nazionali, delle realtà maggiormente \"riciclone\".


Queste le percentuali della raccolta differenziata raggiunte nel mese di novembre nei Comuni dove è stato attivato il servizio \"porta a porta\": Montelupone 75,39%, Appignano 74,66%, Montecosaro 73,97%, Ripe San Ginesio 72,88%, Corridonia 71,44%, San Ginesio 70,95%, Tolentino 70,66%, Potenza Picena 69,25%, Loro Piceno 67,57%, Urbisaglia 66,35%, San Severino Marche 65,84%, Camerino 56,78%, Civitanova Marche (servizio attivato su 20 mila abitanti) 48,69%, Porto Recanati (servizio attivo solo nel centro città) 41,70%.

Sempre nel mese di novembre sono stati raccolti 300.960 kg di carta, 242.760 kg di carta domiciliare 26.490 kg di carta nei pubblici uffici, 240.630 kg di cartone, 331.150 kg di cartone domiciliare, 150.290 kg di legnosi, 9.225 kg di oli vegetali, 341.040 kg di organico grandi utenze, 1.174.180 kg di organico domiciliare, 320 850 kg di plastica, 211.120 kg di vetro e 310.220 kg di vetro domiciliare. Da sottolineare che anche nello scorso mese di novembre la produzione dei rifiuti in confronto allo stesso periodo del 2007 è diminuita mentre è aumentata la raccolta differenziata. Infatti nel 2007 la produzione dell\'indifferenziata era pari a 8.883.916 kg scesa questo anno a 5.323.966, mentre la differenziata dai 3.382.145 kg del novembre 2007 è salita ai 4.356.202 kg del novembre 2008, tanto che la percentuale del 27,57% del 2007 ha raggiunto, come detto, quota 45%.


Soddisfatti di questi nuovi risultati sia il Presidente del Cosmari Fabio Eusebi, che l\'intero Consiglio d\'Amministrazione e il Direttore Giuseppe Giampaoli. Come già avevamo anticipato - ha dichiarato Eusebi - i Comuni della Provincia di Macerata ed il Cosmari, grazie alla sensibilità dei cittadini, con qualche mese di anticipo centrano il traguardo del 45%, limite fissato dalla legge. Certamente siamo i primi nelle Marche e tra i pochi in Italia ad aver raggiunto questo importante risultato, su scala territoriale e provinciale. Proseguiremo ad attivare il porta a porta in altri comuni sino a servire 250 mila cittadini, impegnandoci costantemente nel migliorare i servizi e nell\'ammodernamento dei nostri impianti.






Questo è un articolo pubblicato il 15-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 15 dicembre 2008 - 860 letture

In questo articolo si parla di cronaca, raccolta differenziata, simone baroncia