Presentazione musicata di \'CineFilosofando\' : cinema e musica a confronto per rivivere la formazione dell\'identità europea

2' di lettura 13/12/2008 - Un connubio di musica e cinema. Una fusione di discipline umanistiche. CineFilosofando raccoglie cinefili e storici, linguisti e filosofi. Perché il libro di Marco Apolloni non solo riporta alla luce pellicole più o meno note del panorama cinematografico, ma dà alle stesse un valore aggiunto, estrapolando e spiegando in maniera accessibile a tutti le tematiche portanti di ciascuna. Incontro oggi, nella biblioteca Zavatti


Lontano dai linguaggi utilizzati nelle Accademie, seppur sia uno studioso plurilaureato, l\'autore fidardense Marco Apolloni racconta momenti salienti della storia dell\'Occidente e della cultura europea analizzando accuratamente sette film.

Gli Stati Uniti d\'Europa, si interroga l\'autore, sono davvero possibili? E\' logico e necessario che passati divisi portino a futuri divisi? Oppure esiste un futuro comune per tutti i popoli, nonostante le differenze linguistiche?

Su questi ed altri interrogativi il prossimo 13 dicembre - nuovo appuntamento marchigiano - l\'autore rifletterà e si raffronterà con il pubblico, dialogando con esso ed instaurando un incontro dialogico, del tutto informale. Ma non solo. Naturalmente si parlerà di cinema, primo e vero protagonista dell\'appuntamento civitanovese. L\'incontro è previsto sabato 13 dicembre, ore 17.30, nella biblioteca comunale \"S. Zavatti\" di Civitanova Marche.

Alla presentazione interverranno anche il cantautore Michele Serrani e il bassista Alberto Crucianelli, che si esibiranno per intervallare la discussione sul libro dell\'autore e le letture di alcuni stralci del testo.

Sette i film che verranno presi in oggetto: \"Ghost Dog\", \"Donnie Darko\", \"L\'ultima tentazione di Cristo\", \"Il tredicesimo guerriero\", \"Tristano & Isotta\", \"La caduta\", \"L\'appartamento spagnolo\". Per ciascuna pellicola avrà luogo una riflessione storico-filosofico-letteraria, che verrà abbinata a momenti musicali inerenti a ciascuna pellicola e volti ad intrattenere il pubblico presente.

Proiezioni cinematografiche e musica daranno dunque vita ad un connubio piacevole, che mirerà in primo luogo a divertire il pubblico ma, al contempo, a farlo riflettere su quello che siamo, quello da cui veniamo e quello verso cui ci stiamo dirigendo...








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 dicembre 2008 - 946 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, monia orazi