All\'Annibal Caro si celebra la tredicesima giornata dell\'emigrazione

emigrati 2' di lettura 13/12/2008 - Si svolgerà sabato prossimo, 13 dicembre, presso il teatro \"Annibal Caro\" di Civitanova Alta, la tredicesima edizione della Giornata dell\'emigrazione dedicata ai concittadini che vivono all\'estero insieme ai loro discendenti, organizzata dal Comune di Civitanova in collaborazione con le associazioni \"Il ponte\" di Macerata, \"San Martin\" di Civitanova e la \"Federazione Marchigiana Argentina\".

La manifestazione, che come sempre viene organizzata e coordinata da Roberto Ciccola, responsabile della Federazione marchigiana Argentina delle Marche, si aprirà alle 16,30 con la cerimonia di benvenuto a due civitanovesi residenti in Argentina, Vittoria Pisauri e Cristiano Maragna, 34 anni, figlio della Civitanovese Rossella Tartufoli. Particolarmente emozionamene sarà l\'accoglienza di Vittoria Pisauri, nata a Civitanova ed emigrata in Argentina nel 1950, che torna per la prima volta nel paese natio.
Sono inoltre in programma collegamenti video con Civitanovesi residenti all\'estero e l\'esibizione del Coro polifonico \"Jubilate Città di Civitanova Marche\".

Oltre alle autorità comunali saranno presenti l\'assessore regionale Sandro Donati, gli studenti della scuola media \"Giuseppe Ungaretti\" dell\'Istituto comprensivo Sant\'Agostino, mentre il presidente Gian Mario Spacca sarà raggiunto in diretta tramite collegamento telefonico. Nell\'occasione, sarà presentato il libro \"Giuseppe Scopetta (detto lo Sceriffo)\", scritto da Carla Annibali e Laura Melatini.

\"L\'emigrazione è un capitolo importante della storia della città - ha detto il sindaco Mobili. Tanti Civitanovesi hanno lasciato la loro terra per cercare fortuna in America, in Germania ed in altri paesi del mondo, ma la distanza non ha impedito di mantenere vivo il legame con il loro paese d\'origine\".

Un\'accoglienza particolare sarà riservata agli ospiti dal vicesindaco Marinelli che, dal 1996, è in prima linea nell\'organizzazione di questa Giornata dell\'emigrazione. \"Un\'iniziativa - ha detto Marinelli - alla quale l\'Amministrazione comunale tiene in maniera particolare, considerato il forte legame esistente con le comunità di Civitanovesi che risiedono lontano dalla loro terra; rapporti rinsaldati in particolare, anche occasione dei gemellaggi con san Martin\".

Nell\'ambito delle manifestazioni per i nostri concittadini emigrati, inoltre, sarà celebrata una messa domenica 14 dicembre, alle 11,05, presso la chiesa di San Paolo della Città Alta.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 13 dicembre 2008 - 898 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, migranti