Samuele Stortini, due medaglie di bronzo ai mondiali di nuoto per disabili

1' di lettura 13/12/2008 -

\"Il nuoto è per lui una passione, è lo sport che gli riesce meglio, ha un\'acquaticità incredibile\"



Così, Luca Belardoni suo preparatore atletico, descrive Samuele Stortini, classe 1978, in acqua dall\'età di 11 anni. Si è tesserato con l\'Anthropos, la società di Civitanova specializzata nello sport per disabili, sin dalla sua fondazione nel 1989. Samuele si è allenato duramente a Lignano Sabbiadoro, ed ai recenti mondiali di nuoto per down, conclusi in Portogallo, ad Albufeira, ha strappato due medaglie di bronzo, tra oltre 200 partecipanti di 26 nazioni, di cui 7 italiani. I suoi splendidi risultati sportivi, sono stati presentati ieri, nel corso di una conferenza stampa in provincia, alla presenza dell\'assessore Alessandro Savi.



In Portogallo Stortini ha partecipato a due prove individuali e 4 staffette (4x50 stile libero; 4x50 misti), riuscendo migliorare anche due suoi primati personali. “Per entrare al livello nazionale – ha spiegato Belardoni – si richiede molto a livello di prestazione sportiva, ma l\'aspetto più importante è la capacità di autogestione, in questo Samuele è totalmente autonomo”. Il prossimo impegno sono i campionati europei di nuoto, in Inghilterra, per cui è già stato convocato.


“Mi sono allenato mattina, pomeriggio e sera – racconta Samuele – la persona più emozionata in famiglia è la mamma, che mi ha accompagnato in Portogallo”. Quando parla, gli brillano gli occhi di gioia, ed un bel sorriso gli si stampa sul viso. A febbraio ci sarà una bella festa, ma anche l\'Anthropos, nel 2009 festeggerà i 20 anni di attività insieme ai 190 atleti che ne fanno parte.









Questo è un articolo pubblicato il 13-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 12 dicembre 2008 - 1144 letture

In questo articolo si parla di sport, monia orazi





logoEV