La Fondazione Carima fa il bilancio del 2008, un anno denso di importanti attività

logo fondazione carima 2' di lettura 09/12/2008 - Presentati anche i nuovi progetti e gli impegni presi per il futuro


Per la prima volta la Fondazione Carima ha aperto la consueta Assemblea dei soci di fine anno agli esponenti delle istituzioni locali e alla stampa, allo scopo di stimolare un utile momento di confronto con la comunità di riferimento, in un\'ottica di piena condivisione con il territorio della propria attività.


E\' stato quindi un incontro pubblico a tutti gli effetti quello che ha avuto luogo all\'Abbadia di Fiastra a partire dal tardo pomeriggio di oggi, alla presenza di autorità e membri degli organi istituzionali della Fondazione.


Il Presidente Franco Gazzani ha esposto la tradizionale relazione sulle iniziative realizzate nel corso del 2008 ed ha altresì tracciato il percorso delineato dal Consiglio di Amministrazione per il prossimo futuro.


Sono stati quindi ricordati i principali interventi di un anno che può essere definito mirabilis tanto sono stati significativi i risultati conseguiti: dalle oltre 40.000 presenze registrare dalla terza edizione di Herbaria, ai quasi 80 mezzi per il pronto intervento sanitario, la protezione civile ed il trasporto dei soggetti svantaggiati assegnati lo scorso 12 settembre a San Severino Marche. Dai numerosi progetti in ambito artistico, quali la mostra estiva Educere Seducere, l\'installazione del Trialone a Civitanova Marche, l\'acquisizione del capolavoro di Primo Conti Il ratto delle Sabine per arricchire la collezione di Palazzo Ricci e le pregevoli pubblicazioni sulla cultura e le tradizioni locali, all\'acquisto di moderne strumentazioni mediche destinate agli ospedali provinciali per un valore di 3 milioni di euro.


L\'azione della Fondazione è stata dunque incisiva e costante per tutto il 2008 e le ha permesso di consolidare il proprio ruolo di attore primario e propositivo sulla scena provinciale, accrescendo in maniera sostanziale la sua credibilità come interlocutore di riferimento per la collettività maceratese.


Una Fondazione sempre più propositiva insomma, che non sarà da meno anche nel 2009 considerando che, a fronte della crisi economica internazionale, riuscirà a mantenere inalterato il livello erogativo complessivo, pari a più di 6 milioni di euro. Il 15 dicembre, tra l\'altro, aprirà come di consueto il bando per la presentazione di progetti di terzi di cui viene richiesto il finanziamento e poi un\'estate che è tutto un programma con il nuovo grande evento \"Tuttoingioco\" in scena a Civitanova Alta da giugno fino ad ottobre.


Durante l\'incontro è stata altresì presentata l\'ultima iniziativa culturale della Fondazione sulla valorizzazione delle cartoline d\'epoca della provincia di Macerata, che ha dato vita a due importanti prodotti editoriali: il volume Saluti e baci e il sito internet www.cartolinemacerata.it.


La serata si è conclusa con un momento conviviale, che è stata gradita occasione per scambiarsi gli auguri per le imminenti festività.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-12-2008 alle 01:01 sul giornale del 09 dicembre 2008 - 948 letture

In questo articolo si parla di attualità, Fondazione Cassa di Risparmio di Fano