Porto Recanati: forzano il posto di blocco e se la svignano a 180 km orari

carabinieri 1' di lettura 30/10/2008 -

Arrestati un civitanovese di 44 anni ed un marocchino di 39



Un andirivieni sospetto tra Civitanova e Porto Recanati ha fatto aguzzare la vista ai carabinieri, che hanno controllato per un po\' di tempo due uomini, sospettati di essere spacciatori.


A Porto Recanati, una pattuglia li ha fermati, ma i due hanno forzato il posto di blocco e si sono dati alla fuga a 180 km l\'ora, in direzione di Porto Potenza, dove all\'ingresso della città li ha bloccati un\'altra pattuglia di carabinieri, provenienti da Civitanova.


Durante l\'inseguimento i due si erano disfatti della maggior parte della droga, ed il marocchino ha tentato un\'improbabile fuga a piedi. I militari hanno recuperato 11 grammi di eroina e 3 di cocaina, con un bilancino di precisione. Sono stati tratti in arresto F.S. 44 anni, di professione carrozziere, residente a Civitanova e M.D. Di 39 anni, di origine marocchina.










Questo è un articolo pubblicato il 30-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 29 ottobre 2008 - 898 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, monia orazi





logoEV
logoEV