SEI IN > VIVERE CIVITANOVA > ATTUALITA'
articolo

Lotta agli incendi nei boschi: a Macerata incontro di protezione civile internazionale

2' di lettura
1209

meeting protezione civile mc

Giovedì e venerdì scorsi si è svolto presso la sala operativa della protezione civile di Macerata, un incontro internazionale, nell\'ambito del progetto Protect, per sviluppare un modello comune tra i diversi paesi europei, per la prevenzione degli incendi boschivi, da utilizzare efficacemente nei territori dei paesi partner.

Protect ha un budeget di un milione e settecentomila euro, finanziati dall\'Unione europea, nell\'ambito del Med, il programma di cooperazione internazionale tra paesi del mediterraneo. Capofila del progetto è la provincia di Macerata, citata quest\'anno dal Wwf come ottimo esempio nel settore della prevenzioene degli incendi. Sono coinvolti la Spagna (Provincia di Malaga), la Grecia (regione del Peloponneso), il Portogallo (direttorato generale Foreste dell\'Algarve), Cipro (dipartimento delle foreste), Croazia (regione Istria), le università di Camerino, Provenza (Francia) ed Algarve (Portogallo), che ieri si sono seduti ad un tavolo comune con i rappresentanti della provincia di Macerata, guidati da Giorgio Canella, assessore alla protezione civile, e dall\'ing.Alberto Gigli, del Genio Civile.


Nei prossimi 36 mesi, ci saranno scambi di informazioni, sviluppo di un modello comune di prevenzione incendi, seminari, incontri con esperti, che confluiranno in un documento finale che sarà presentato all\'Unione europea. Nella prima fase, tra i 108 progetti ammessi, su 524 presentati è stato ammesso il Protect, di cui la seconda fase sarà presentata entro il 31 ottobre. \"L\'obiettivo non è solo la prevenzione degli incendi - ha spiegato Canella - ma modalità di manutenzione dei boschi, che diano la possibilità di produrre energia dalle biomasse, e di rendere fruibile la natura\".


L\'attuale sistema di prevenzione incendi in provincia coinvolge circa 350 volontari, che si alternano in nove postazioni fisse, collegati a postazioni mobili, ed è coadiuvato da alcune telecamere, due a Fiuminata, il comune con il più esteso territorio verde della provincia e una a Monte D\'Aria, che permette di controllare il versante camerinese. Diventeranno una rete, con altri occhi elettronici che aiuteranno il lavoro dei volontari.


Nelle foto: alcuni momenti del meeting (foto Ufficio Stampa Provincia)



... meeting protezione civile mc
... meeting protezione civile mc
... meeting protezione civile mc


meeting protezione civile mc

Questo è un articolo pubblicato il 07-10-2008 alle 01:01 sul giornale del 06 ottobre 2008 - 1209 letture