...

I carabinieri della stazione, termine accertamenti, deferivano in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria per molestie e disturbo alle persone, un uomo 46enne, poiché mediante due utenze telefoniche nelle sue disponibilità ed utilizzando un’applicazione di messaggistica istantanea, inviava negli orari più disparati, un massiccio numero di messaggi sull’utenza di una giovane donna del luogo, che non conosceva l’utilizzatore del numero.