Nepi: l'ex direttore RAI Giampaolo Sodano preso in ostaggio e rapinato, insieme alla moglie, in casa sua

1' di lettura 22/11/2020 - Notte terribile quella fra sabato 21 novembre e domenica 22, per l'ex dirigente Rai e Mediaset Giampaolo Sodano, 78 anni, preso in ostaggio, insieme con la moglie Patrizia Cusani, da un commando di rapinatori nella loro villa in via Cassia, nel territorio del comune di Nepi.

Sul caso indagano i carabinieri del comando provinciale di Viterbo intervenuti dopo l’allarme lanciato da alcuni domestici che erano riusciti ad allontanarsi prima di essere immobilizzati. Alla fine i banditi sarebbero fuggiti con un bottino di alcune migliaia di euro, ma senza riuscire a farsi aprire la cassaforte. E' successo poco dopo l'ora di cena, sei uomini tra italiani e stranieri, forse dell’Europa dell’Est, con il volto coperto e armati di pistola, hanno atteso che la coppia tornasse a casa per assalirla nei pressi del cancello. A quel punto Sodano e la moglie sono stati costretti a far entrare in casa i rapinatori che li hanno legati e rinchiusi in due camere.

Ma il colpo non é andato come era nelle loro previsioni perché a un certo punto sono fuggiti, forse nel timore dell’arrivo delle forze dell’ordine, probabilmente a piedi nelle campagne circostanti o con qualche complice che li attendeva nelle vicinanze. Hanno anch tentato di portare via l’auto dei padroni di casa ma avrebbero abbandonato l’idea perché il cancello era chiuso. I coniugi sono stati così liberati. Non sarebbero rimasti feriti. Sodano, giornalista, è stato fra l’altro direttore di Rai 2 dall’89 al ‘93, poi presidente della Sacis e ad della Eagle Pictures.






Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2020 alle 21:56 sul giornale del 24 novembre 2020 - 388 letture

In questo articolo si parla di cronaca, umbria, articolo, Danilo Bazzucchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bC5g





logoEV