Recanati: il Comune mette a disposizione il prestito interbibliotecario con la consegna a casa

3' di lettura 19/11/2020 - Alla luce del protrarsi dell'emergenza sanitaria da coronavirus, il Comune da sempre consapevole del ristoro dell'anima che una buona lettura può dare, ha attivato un nuovo servizio gratuito di consegna a domicilio dei libri della biblioteca comunale.

Da venerdì 20 novembre e per tutto il periodo di chiusura al pubblico della biblioteca comunale M.A. Bonacci Brunamonti per le recenti disposizioni governative, i cittadini recanatesi potranno ricevere direttamente a casa i libri in prestito dalla Biblioteca. «Nella "Città che legge" non poteva mancare una biblioteca più vicina ai cittadini di ogni età. Il servizio dei libri a domicilio vuole essere un modo per venire incontro all’interesse e alla voglia di libri e letture che la pandemia non ha certamente spento – ha dichiarato l’assessore alle culture Rita Soccio – la nostra biblioteca è sempre stata al centro dell'azione culturale cittadina con progetti mirati che hanno coinvolto l'intera comunità e ultimamente abbiamo incrementato l'acquisto di nuovi libri anche grazie all'incentivo di circa 5.000 euro che abbiamo intercettato con i fondi ministeriali. Inoltre abbiamo attivato per le bambine e i bambini anche una serie di letture in streaming con libri suggeriti dal progetto Nati per Leggere, ricordando che la lettura non è soltanto formazione culturale ma motivo di ben-essere e felicità».

Sarà possibile richiedere fino a due libri in prestito per la durata di 30 giorni, telefonando al numero 0719740021 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13 e dalle ore 15,30 alle ore 18.30 e il sabato mattina dalle ore 9 alle ore 12 oppure inviando una e- mail all’indirizzo: biblioteca@comune.recanati.mc.it. La consegna dei libri a domicilio verrà effettuata in busta chiusa, un solo giorno alla settimana, previa prenotazione in accordo con i bibliotecari, oppure i libri scelti potranno essere ritirati anche in biblioteca su appuntamento telefonico.

I libri sono beni essenziali, in quanto strumenti primari di apprendimento, di ricerca, di conoscenza, stimolano l’immaginazione e la capacità di elaborazione critica ed espressione del pensiero e moltiplicano le opportunità di trovare soluzioni ai problemi propri e degli altri. Per non parlare dei vantaggi, in termini di sviluppo cognitivo, che i bambini possono ricavare dalla lettura di testi narrativi, che siano fiabe, storie, racconti, ma anche libri accompagnati da immagini, libri tattili e riviste in generale, sono da sempre confermati e celebrati da pediatri, educatori e psicologi. Preziosi compagni di viaggio senza tempo, i libri aiutano a leggere il mondo oltre l’orizzonte dell’esperienza quotidiana individuale e ad affrontare la solitudine, le paure, le difficoltà che oggi più che mai affliggono le esistenze e che rischiano di schiacciare i destini di coloro che sono fisicamente, socialmente o culturalmente più esposti.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Recanati.
Per Whatsapp aggiungere il numero 366.9926866 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @vivererecanati o cliccare su https://t.me/vivererecanati.

È attivo anche il nostro canale Facebook: https://www.facebook.com/VivereRecanati.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2020 alle 15:49 sul giornale del 20 novembre 2020 - 199 letture

In questo articolo si parla di cultura, recanati, Comune di Recanati, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCD0





logoEV
logoEV
logoEV