Voucher family, il Comune mette sul piatto 100 mila euro

3' di lettura 30/10/2020 - A supporto del grave momento di crisi che le famiglie e le imprese civitanovesi stanno attraversando a causa della recrudescenza dell’epidemia da Covid-19, l’assessorato al welfare e alla famiglia, nell’ambito del progetto “Civitanova città dell’infanzia”, ha provveduto a pubblicare il nuovo bando per la distribuzione dei voucher elettronici da destinare alle famiglie, ampliando la fascia dei beneficiari rispetto ai due anni precedenti ed effettuando una variazione di bilancio per aumentare lo stanziamento.

Con questa misura, applicata per la prima volta nel corso del 2018, la giunta intende promuovere sostegni concreti in favore delle famiglie con più figli sostenendole nell’acquisto di beni di prima necessità, testi scolastici e materiale didattico, articoli per la prima infanzia, prodotti per l’igiene della casa e della persona. «In un momento così drammatico come quello che stiamo attraversando – ha dichiarato l’assessore al welfare e alla famiglia Barbara Capponi – abbiamo voluto sia prevedere maggiori risorse che l’ampliamento della fascia di età dei figli per gli aventi diritto. L’obiettivo è sostenere concretamente in questa fase più famiglie possibili, consapevoli che anche chi ha ragazzi più grandi ha dovuto affrontare spese ingenti, magari per il fatto che è stata preclusa loro la possibilità di lavorare, gravando ulteriormente sui bilanci familiari già così in sofferenza. “Città con l’infanzia” è questo sguardo con ricaduta reale ad ogni esigenza di tutti i cittadini»

L’iniziativa ha avuto buon esito due anni fa ed è stata riproposta anche nell’anno 2019, utilizzando il sistema elettronico con l’attivazione tramite tessera sanitaria: il sostegno è arrivato a 320 figli ed ha sostenuto 146 nuclei familiari con un importo per singolo voucher di 264 euro per un totale di 84.480 euro. I voucher garantiscono, oltre che un sostegno economico alle famiglie, anche un utilizzo mirato del contributo, a garanzia di trasparenza e controllo della spesa pubblica implementando forme di assistenza alternative all’erogazione di contributi in denaro senza una precisa finalizzazione. I buoni sono spendibili in punti vendita convenzionati, siti in territorio comunale e limitrofi.

Potranno partecipare al bando coloro che rientrano nei seguenti criteri: presenza all’interno del nucleo familiare di due o più figli di età non superiore ad anni 26 alla data del 31/12/2020 (fiscalmente a carico); Isee non superiore a 20 mila euro; erogazione di voucher acquisti di valore minimo pari a 100 euro per ogni figlio dell’età considerata; valore complessivo dei voucher non superiore a 1.500 euro per nucleo familiare; predisposizione di apposita graduatoria in base all’Isee ordinario; incompatibilità con altri interventi di sostegno di tipo economico specificamente determinati nel bando. Previsto in bilancio apposito stanziamento pari a 100 mila euro che potrà essere aumentato con eventuali ulteriori variazioni di bilancio. I moduli di domanda potranno essere reperiti dal seguente sito comunale: www.comune.civitanova.mc.it oppure presso l’Urp (Ufficio relazioni con il Pubblico) sito al piano terra (tel. 0733/822626). La domanda debitamente compilata dovrà pervenire materialmente al Comune di Civitanova Marche – ufficio Protocollo o inviata all’indirizzo di posta elettronica certificata (pec): comune.civitanovamarche@pec.it entro e non oltre il 27/11/2020 pena l’esclusione. Alla domanda deve essere obbligatoriamente allegata l’attestazione Isee o la ricevuta della dsu.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2020 alle 14:23 sul giornale del 31 ottobre 2020 - 256 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAfK





logoEV
logoEV
logoEV