Potenza Picena: Pd a muso duro contro Isidori, "Si dimetta, ha riempito la città di menzogne"

3' di lettura 30/10/2020 - Davvero stonata la nota autocelebrativa con cui l’assessore ai lavori pubblici Isidori esalta i cantieri “operativi” nel territorio comunale. Lo stato di avanzamento dei lavori è sotto gli occhi di tutti: da quelli per la realizzazione della nuova scuola a quelli per la ciclovia i cittadini quotidianamente possono notare l’assenza di lavoratori nei cantieri, altroché operatività.

Entrambi i cantieri per motivi diversi in realtà non sono partiti con il piede giusto e, infatti, procedono a dir poco a rilento.

Sul fronte delle manutenzioni ordinarie stendiamo un velo pietoso: gli “importanti” lavori annunciati con l’approvazione della consistente variazione di bilancio approvata il 5 agosto invece sono rimasti lettera morta, un esempio? Per l’operazione annunciata come “simbolo” della rinascita del centro storico, la riqualificazione della torre civica in Piazza Matteotti, ad oggi non sono nemmeno state ancora avviate le procedure per affidare la progettazione.

Tante parole, ma pochi e negativi fatti: cosa ci sia da celebrare lo sa davvero solo l’assessore Isidori. O vogliamo parlare dell’apertura della strada di collegamento tra Ecocittà e via Antonelli e Tebaldi, o della riapertura del Vicolo Scipioni: ad oggi non c’è ancora uno straccio di proposta per dare soluzione a clamorosi ritardi e incredibili pasticci di cui si è resa protagonista questa giunta.

Al di là del lungo elenco di insuccessi amministrativi che testimoniano l’inadeguatezza della Giunta Tartabini, la cosa più grave e veramente inaccettabile è purtroppo su un piano diverso, quello etico e morale. Isidori ha consapevolmente e spudoratamente mentito ai cittadini affermando nella sua nota del 16 settembre che “lo spazio tra Vico Guarnieri e via Santa Croce, …, non è stato mai inserito nel programma di asfaltature del Comune...”. Basta leggere la relazione del progetto esecutivo approvato dalla giunta Tartabini in data 11 agosto per verificare che l’intervento prevede il ripristino dell’attuale manto in asfalto. L’assessore Isidori era presente alla giunta ed ha votato questo progetto. Come può pensare di rappresentare i cittadini chi non li rispetta non dicendo la verità? Chi mente ai cittadini non può rappresentarli.

Assessore Isidori, compia un atto di dignità, si dimetta! Anche perché oltre a raccontare bugie ai cittadini ha screditato il nostro Comune agli occhi di altri enti istituzionali con i quali si è tenuti ad intrattenere rapporti corretti. È il caso della Soprintendenza ai Beni Culturali di Ancona che è stata coinvolta dopo l’approvazione del progetto esecutivo e solo a seguito delle polemiche sollevate dai cittadini, mentre si lascia intendere che vi fosse pieno accordo con la Soprintendenza stessa.

Assessore Isidori, si renda finalmente utile a questa comunità, faccia un passo indietro così da restituire un minimo di serietà e di credibilità al nostro Comune.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.


da Gruppo Consiliare PD
Potenza Picena





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-10-2020 alle 17:43 sul giornale del 31 ottobre 2020 - 498 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAhI





logoEV
logoEV
logoEV