Confartigianato rinnova i Direttivi Interprovinciali Benessere. “Occorre evitare una nuova chiusura che metterebbe in ginocchio le imprese”

3' di lettura 22/10/2020 - Rinnovati i Direttivi Interprovinciali Benessere di Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo, che vedono alla guida degli Acconciatori Daniele Zucchini e il rinnovo dell’incarico di Rosetta Buldorini per le Estetiste.

Questi i componenti dei nuovi direttivi: per gli acconciatori Rossano Trobbiani (Vice Presidente), Andrea Rilli (Vice Presidente), Raffaele Vecchioli (delega alla formazione), Ivan Caterbetti (delega agli eventi), Pietro Berdini, Mauro Catini, Romina Berdini, Maria Castignani, Nicola Ciucci, Serena Marzi, Michael Mazzacane, Alessandro Morlacco, Giacomo Sandroni; per le Estetiste Monia Mucci (Vice Presidente con delega alla formazione), Cinzia Renzetti (Vice Presidente), Luisa Brolli, Nadia Conti, Mara D’Angelantonio, Laura Della Mora, Federica Gironella, Flavia Primucci, Rossana Rapaccini, Silvia Tranà e Lorena Vigoni.

“Ho accolto con grandissimo piacere l’incarico che mi è stato affidato – afferma il Presidente Daniele Zucchini – ed ora sono pronto ad iniziare con grinta il lavoro che ci attende per la categoria. Un lavoro di grande responsabilità soprattutto in questo momento, in cui prosegue purtroppo l’emergenza Covid-19, ed in cui le imprese hanno bisogno di informazioni certe, chiarezza e sostegno in merito alle mutate condizioni di lavoro ed alle problematiche che possono presentarsi quotidianamente. Ad oggi i saloni, sin dalla riapertura subito dopo il lockdown, hanno operato nel pieno rispetto dei protocolli, con grande professionalità rispetto alle nuove procedure, e con un approccio alla clientela da una parte rivolto alla massima cautela, dall’altra volto a conservare il rapporto di reciproca fiducia e familiarità che contraddistingue il momento di relax che il cliente si concede”.

“Nuove restrizioni – aggiunge la Presidente Interprovinciale Estetica, Rosetta Buldorini – rischiano di compromettere le imprese e acuire ancora di più il fenomeno dell’abusivismo che purtroppo permane nei settori del servizio alla persona, oltre che mettere in discussione la sussistenza stessa dei regolari. Le imprese del nostro settore, già abituate a standard igienico-sanitari elevati, dimostrano quotidianamente di operare con il massimo rispetto e rigore delle norme e dei protocolli di sicurezza. Il futuro rimane un’incognita, ma siamo pronti a lavorare con serietà e nel rispetto dei protocolli”.

“Siamo ancora nel pieno di una non poco difficoltosa ripartenza – ha dichiarato Eleonora D’Angelantonio Responsabile Benessere – a causa di un’emergenza che ha apportato una serie di evidenti cambiamenti nell’attività dei saloni. La clientela è stata mantenuta, anche grazie alla flessibilità degli orari, ma il volume di affari si è ridotto perché a diradarsi sono stati generalmente gli appuntamenti presi dai clienti. Per questi motivi va assolutamente evitata una nuova chiusura per gli acconciatori e i centri estetici, che rischierebbe di mettere in ginocchio le imprese già provate dal periodo di grande difficoltà. In questo senso l’Associazione è disposta a confrontarsi con le istituzioni per individuare le possibili soluzioni. In questo momento siamo impegnati, con il supporto del Servizio Sicurezza sul lavoro dell’Associazione, in un’intensa attività informativa/formativa prioritariamente su tutto ciò che riguarda gli aspetti della sicurezza nei saloni e nei centri estetici, al fine di fornire un punto di riferimento importante in un frangente capace di creare quotidianamente disorientamento nelle imprese”.


da Confartigianato Imprese
Macerata - Ascoli Piceno - Fermo







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-10-2020 alle 16:21 sul giornale del 23 ottobre 2020 - 189 letture

In questo articolo si parla di attualità, macerata, fermo, ascoli piceno, ascoli, confartigianato imprese, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzmZ