Arrestato per rapina aggravata in abitazione a Fabriano

2' di lettura 21/10/2020 - I carabinieri di Fabriano hanno arrestato un cittadino nordafricano, autore di rapina nei confronti di due giovani donne di origine caraibica in una abitazione sita nell’immediata periferia di Fabriano.

In particolare, dopo aver passato del tempo con loro, l’uomo notava su un tavolino una cospicua somma di euro e decideva di appropriarsene a tutti i costi; l’ovvia resistenza delle due donne veniva superata brandendo violentemente un paio di forbici reperite in loco, indirizzandole con decisione nei riguardi delle malcapitate. A questo punto, le due ragazze, tenuto conto della folle determinazione dell’extracomunitario, si mettevano in fuga lasciando l’immobile, mentre l’uomo approfittava ulteriormente della situazione per rubare altro denaro, nella fattispecie pesos, sottratto dal portafoglio di una delle giovani.

Avvisati dalle due donne, i Carabinieri trovavano solo un immobile vuoto e iniziavano una doviziosa e istantanea attività investigativa, volta alla ricostruzione dell’evento e alla cattura dell’autore.

La descrizione dell’uomo fornita consentiva di restringere la ricerca a pochi soggetti, già conosciuti, con medesime caratteristiche somatiche e simili modus operandi.

Poco dopo, un passante, rinvenendo un telefono cellulare in un parco del centro, lo portava ai carabinieri per la restituzione al legittimo proprietario. Gli accertamenti sull’apparato mobile consentivano di acquisire elementi sull’utilizzatore dello stesso, che risultava essere una delle persone “sospettate” dagli investigatori, il quale veniva quindi rintracciato e invitato in caserma per la restituzione.

Una volta giunto in caserma l’uomo, ignaro di quanto stava accadendo, nella speranza di riappropriarsi del proprio telefono, veniva riconosciuto dalle vittime quale autore della rapina immediatamente prima avvenuta.

A questo punto i militari operanti ponevano in essere gli accertamenti a riscontro e il nordafricano veniva trovato in possesso della stessa somma di euro sottratta alle donne con banconote dello stesso taglio, per altro detenute all’interno degli slip, e inoltre della stessa somma sottratta in pesos, unitamente ad altri oggetti che si trovavano nell’immobile precedentemente denunciati.

L’autore del reato veniva quindi arrestato e, mercoledì, l’Autorità Giudiziaria di turno convalidava l’arresto disponendo nei confronti dello stesso la detenzione domiciliare.






Questo è un articolo pubblicato il 21-10-2020 alle 16:01 sul giornale del 22 ottobre 2020 - 277 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzfL





logoEV
logoEV