Morrovalle: Tari, il Comune mette 200 mila euro per sconti alle aziende

2' di lettura 07/10/2020 - Ben 200mila euro per sostenere imprese, attività commerciali e famiglie in difficoltà a causa dell'emergenza Covid. E' quanto messo sul piatto dall'amministrazione comunale morrovallese, che con un grande sforzo e nonostante le ristrettezze finanziarie degli enti locali, è riuscita recuperare l'ingente somma dal bilancio comunale.

In questo senso, si tratta di uno dei pochi esempi virtuosi in tutta la provincia. Un sostegno concreto, in un momento molto delicato dal punto di vista economico. Parte dei 200 mila euro andrà ad aiutare le aziende penalizzate dal lockdown sotto forma di sconti sulla Tari, il tributo sui rifiuti. Nell'ultimo Consiglio comunale, infatti, è stata approvata una modifica al regolamento che prevede, per le utenze non domestiche soggette a sospensione obbligatoria a causa dell'emergenza Covid, una riduzione superiore a quella già prevista dall'Arera (l'Autorità che gestisce le utenze energetiche). Lo sconto è stato innalzato dal 20% al 50% sull'intera tassa dovuta per l'anno 2020, con un limite massimo di 1.500 euro. E' comunque garantito a tutte le utenze che rientrano nei parametri uno sconto pari al 20%, come per legge. Non solo, perché la giunta, sempre nell'ottica di agevolare quanto più possibile le aziende in crisi, ha anche deciso per le utenze non domestiche di posticipare le rate: la prima è stata così fissata al 30 novembre, le altre al 31 gennaio e 31 marzo.

«In questo momento di difficoltà – commenta l'assessore al bilancio Alfredo Benedetti – abbiamo ritenuto prioritario aiutare le aziende che hanno subito una chiusura forzata dell'attività a causa dell'emergenza Covid, creando questo fondo direttamente col bilancio comunale. In questo modo siamo riusciti a riconoscere agevolazioni più ampie di quelle minime previste a livello nazionale».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2020 alle 18:54 sul giornale del 08 ottobre 2020 - 468 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bx2X





logoEV