Stop agli hacker, accordo Comune-Axitea per prevenire eventuali violazioni dei dati sensibili

2' di lettura 16/09/2020 - Proteggere i dati sensibili, in un mondo iperconnesso, è un’esigenza fondamentale non solo per privati e imprese, ma anche per le pubbliche amministrazioni. E allora anche il Comune di Civitanova, tra i primissimi nelle Marche, ha stretto un accordo con Axitea, azienda specializzata in sistemi di sicurezza, per “blindare” il proprio patrimonio.

La collaborazione è iniziata già da qualche settimana, con il Comune a stanziare 4.250 euro per una prima fase di lavoro che prevede uno screening di tutti gli apparati di palazzo Sforza, ma è stata presentata questa mattina all’Hotel Cosmopolitan. «Con dati sempre più disponibili sul web, evitare attacchi hacker diventa cruciale per non rischiare di finire in ginocchio – spiega il sindaco Fabrizio Ciarapica – con questa collaborazione iniziamo una messa in sicurezza che ci farà stare più sereni. È un percorso virtuoso che è appena iniziato, ma che dovrà proseguire nel tempo, allargandosi progressivamente anche agli altri uffici e alle società partecipate».

Perché la sfida vera non è tanto installare un antivirus all’interno dei computer. Ma monitorare la situazione costantemente per esser sempre al passo con le evoluzioni del mondo digitale. «Nelle Marche abbiamo iniziato da tempo un forte impegno su questo fronte, con 300 impiegati coordinati dalla centrale operativa di Ancona – precisa l’amministratore delegato di Axitea Marco Bavazzano – il Comune di Civitanova si è mostrato tra i primi a comprendere la necessità non solo di rispettare le normative ma anche di adottare soluzioni per prevenire attacchi hacker. I dati sono diventati materiale che ha grande rilievo nel mercato nero del dark web: basti pensare che negli Stati Uniti ci sono state 260 violazioni di sistemi locali negli ultimi sei anni. Al momento, stiamo verificando gli attuali livelli di protezione che ci sono nel sistema comunale civitanovese e, come succede ovunque, tentativi di accesso non autorizzato ne abbiamo rilevati. Ma la sfida è quella di continuare nel tempo a tenere alta la guardia. Farlo un giorno e poi dimenticarsene non serve a niente».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-09-2020 alle 15:12 sul giornale del 17 settembre 2020 - 314 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, marco pagliariccio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bwdq





logoEV