Recanati fa il pieno di turisti, Soccio: "Soddisfatti e increduli"

4' di lettura 10/09/2020 - Nell’estate post lockdown Recanati è stata letteralmente invasa dai turisti, premiata la giunta Bravi che in tempi utili dall’apertura del lockdown è riuscita a promuovere la città di Recanati con iniziative mirate e dedicate ad un target in cerca di cultura relax e bellezza paesaggistica.

Un’ampia programmazione di eventi ha richiamato sulla città di Recanati, tra le poche che ha avuto il coraggio di offrire un così ricco carnet di spettacoli rispettando le complesse regole Covid-19, tanti turisti oltreché grandi nomi del mondo dello spettacolo, giornalisti, in breve opinion leader, che dopo aver ammirato le bellezze della città ne sono diventati affezionati “ambasciatori”. Grazie all'unione degli intenti di tutti i principali protagonisti culturali, Casa Leopardi, Il Centro Studi Leopardiani, il Fai, Sistema Museo, le associazioni culturali e l’associazione operatori turistici, Recanati è stata presa d’assalto dai numerosi visitatori superando ogni aspettativa in questa difficile estate segnata dal coronavirus.

«Siamo molto soddisfatti ma anche increduli davanti all'invasione di turisti che abbiamo avuto quest'estate e che sta continuando anche in questi giorni di settembre – ha dichiarato Rita Soccio, assessore alle culture – il trend di crescita della stagione è stato sicuramente aiutato dal turismo di prossimità dettato dal Covid-19, ma anche dal lavoro costante e continuo di promozione fatto per la nostra città partecipando attivamente a progetti e tavoli regionali e nazionali. Oltre ai numeri in costante crescita l'altro obiettivo raggiunto è quello di essere riusciti a trattenere i turisti per più giorni, dato testimoniato anche dell'associazione operatori turistici recanatese. Anche il portale MyRecanati possiamo dire che è stata una scommessa vinta con numeri importanti di visualizzazione e prenotazioni. Molto è stato fatto ma ancora tanto è da fare ma sono sicura che se lavoriamo tutti insieme cittadini, enti culturali pubblici e privati e associazioni potremmo fare della nostra Recanati un principale riferimento culturale regionale».

A conferma di ciò i grandi numeri di visualizzazioni del nuovo portale Myrecanati che per la prima volta nella storia della città ha messo in rete tutti gli operatori turistici e promosso in maniera integrale ed esperienziale le numerose ricchezze culturali paesaggistiche e agroalimentari del territorio. Oltre 10 mila persone hanno visitato il portale Myrecanati tra il 25 luglio e il 18 agosto di cui il 75,6 % da smartphone e il resto da computer e tablet. Un dato importante che conferma la fruibilità di una piattaforma in grado di offrire un’accoglienza sempre più efficace a portata di un semplice click e una semplificazione di tutte le prenotazioni in un momento così complesso e sempre più necessario per il futuro.

Per non parlare delle numerose trasmissioni televisive che hanno scelto Recanati come meta culturale preferita dagli italiani che visitano le Marche, ultima tra tutte Linea Verde la nota trasmissione televisiva di Rai 1 che ha realizzato numerosi servizi nella città qualche giorno fa, dal nuovo importante itinerario di Casa Leopardi “Ove abitai fanciullo” ai meravigliosi dipinti del Lotto di Villa Colloredo Mels e tra le eccellenze dell’artigianato: gli organetti di Castagnari e le opere dell’amanuense Malleus.

La puntata di Recanati della seguitissima trasmissione di Linea Verde che fa conoscere le bellezze culturali e paesaggistiche italiane ad un media di oltre due milioni di telespettatori, sarà la prima del nuovo palinsesto autunnale di Rai 1 sotto la direzione dal capostruttura Rai Angelo Mellone con la supervisione autori di Camillo Scoyni e la regia di Emilia Mastroianni e andrà in onda il prossimo 20 settembre alle 12.30 su Rai 1.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 10-09-2020 alle 17:46 sul giornale del 11 settembre 2020 - 251 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvCB





logoEV