Civitanova, nuovo lustro e sicurezza al borgo marinaro, deliberati cinque interventi di riqualificazione

4' di lettura 21/08/2020 - Dai marciapiedi di piazza XX Settembre, via Carena e via Nave agli impianti di illuminazione a terra e videosorveglianza.

Rifacimento dell’impianto di illuminazione a terra all’interno del Borgo Marinaro. Nella seduta di ieri la Giunta ha deliberato l’intervento in considerazione del fatto che parte dei corpi illuminanti ad incasso non sono più funzionanti e che, oltretutto, parte di essi possono rappresentare pericolo per i pedoni perché presentano vetri rotti o corpi metallici sporgenti rispetto al filo della pavimentazione. I lavori saranno eseguiti dalla ditta Eredi Paci Gerardo srl che provvederà alla sostituzione di 24 proiettori della ditta iGuzzini compresi di controcassa, di 28 proiettori colore blu ad incasso compresi di controcassa, di 15 alimentatori per proiettori iGuzzini, di 10 alimentatori peri proiettori colore blu e di 50 muffole di derivazione per un totale complessivo pari a € 10.238,24.

Sempre all’interno del Borgo marinaro entreranno in funzione due nuove telecamere per la sicurezza, disciplinate in base al regolamento per la disciplina della videosorveglianza sul territorio comunale. Nell’ottica dell’ampliamento dell’attuale sistema di videosorveglianza sul territorio portato avanti dall’Amministrazione comunale per garantire maggiore sicurezza e come deterrente ad atti vandalici e di criminalità, piazza Conchiglia, cuore della movida civitanovese, sarà dotata di due telecamere digitali panoramiche di contesto. In tal modo,

lo sviluppo economico e gli investimenti sul fronte commerciale vengono favoriti fornendo un supporto ad alto contenuto tecnologico per le operazioni di controllo sul territorio. La spesa complessiva complessivi di Iva Euro 4.880,00. Altro intervento è previsto in via Trento, dove nel periodo natalizio i commercianti avevano realizzato, a propria cura e spese, un impianto di illuminazione di arredo urbano (tratto compreso fra Corso Umberto I e Corso Dalmazia). In questo caso l’Amministrazione Comunale ha deliberato di prendere in carico al patrimonio comunale l’impianto di illuminazione installato dall’associazione dei Commercianti di Via Trento in quanto ritenuto un intervento di arricchimento e di riqualificazione di una via importante e caratteristica del Borgo Marinaro. La spesa è di € 4.370,00. A completare la serie di interventi di questa seconda metà del 2020, c’è il completamento di via Nave e via Carena, già previsto nel Programma Triennale Opere Pubbliche 2020-2022.

La Giunta proseguirà la sistemazione seguendo quella avviata nel corso degli ultimi anni, vale a dire la pavimentazione in pietra delle vie del Borgo marinaro, nell’ottica di una riqualificazione generale. Allo stato attuale sono state lastricate le vie Nave e Carena nel tratto compreso tra il vialetto nord di Piazza XX Settembre e vicolo Venere, mentre via Conchiglia e Lido, nel tratto compreso tra il vialetto nord di Piazza XX Settembre e via Trento, oltre alle perpendicolari al c.so Umberto I quali vicolo Venere, Vicolo Marte e via Trento sino all’intersezione con c.so Dalmazia. Ad oggi le porzioni di strada oggetto d’intervento risultano essere asfaltate, con la presenza di marciapiedi ambo i lati in avanzato stato di degrado e non complanari che rendono poco agevole il passaggio dei pedoni.

L’Amministrazione comunale nel 2019 ha concluso l'intervento di pavimentazione di via Nave e via Carena, nel tratto compreso tra via Trento a vicolo Venere, intende proseguire con la pavimentazione in pietra di via Nave e via Carena sino all'intersezione con via Duca degli Abruzzi, completando di fatto la riqualificazione di tali vie nella zona a sud di via Duca degli Abruzzi. L’Atac spa si occuperà dei sottoservizi, con manutenzione e/o sostituzione delle condotte dell’acquedotto.

Per quanto riguarda via Nave la condotta dell’acquedotto non necessita d’interventi manutentivi, mentre su via Carena è necessaria la realizzazione di una nuova condotta, attualmente non presente, da Vicolo Venere a via Duca degli Abruzzi per completare la magliatura della rete. Le principali lavorazioni previste nel presente progetto definitivo sono le seguenti: demolizione dei marciapiedi e della sede stradale in asfalto; realizzazione nuova fognatura per lo smaltimento delle acque piovane; riempimento e chiusura delle fosse settiche ancora presenti in zona e collegamento degli scarichi delle acque nere occulti alla pubblica fognatura esistente; messa in quota dei chiusini esistenti; risagomatura della sede stradale per il getto della soletta di sottofondo; realizzazione soletta di sottofondo; realizzazione massetto per la posa della pavimentazione e la formazione della pendenza; pavimentazione finale con pietra arenaria e travertino come da elaborati grafici. L'importo complessivo dell’intervento sarà di Euro 240.000,00.

Si provvederà all’approvazione con atto dirigenziale del progetto esecutivo, delle modalità di gara e del corretto decorso dell’appalto. “Prosegue il progetto dell’Amministrazione comunale per la sistemazione del Borgo marinaro – ha riferito il sindaco Fabrizio Ciarapica – un luogo che deve diventare un vero gioiello di accoglienza. Sono tanti i locali che hanno investito per poter ospitare le persone nella giusta atmosfera e anche il Comune deve fare la sua parte. Il primo passo è procedere con l’eliminazione delle zone dove c’è ancora degrado e quindi con il ripristino del decoro urbano del centro storico dove si registra una crescente frequentazione turistica sia nella stagione estiva che in quella invernale”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-08-2020 alle 12:10 sul giornale del 22 agosto 2020 - 898 letture

In questo articolo si parla di attualità, civitanova marche, comune di civitanova marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/btVJ