Nasce il comitato "Civitanova Green Life", primo obiettivo collegamento ciclabile tra lungomare sud e Santa Maria Apparente

3' di lettura 13/08/2020 - Nasce “Civitanova green life”, un nuovo comitato per la promozione di iniziative ambientali a beneficio della collettività e, come primo atto, i componenti donano al Comune il progetto preliminare, redatto dall’architetto Bruno Valeriani, per il collegamento delle piste ciclabili del litorale sud con il quartiere di Santa Maria Apparente.

Nei prossimi giorni l’ente acquisirà gli elaborati, in modo da trasmettere alla Regione una lettera di intenti in cui si illustra il progetto di riaprire il percorso che da zona Fontanelle collega, attualmente con un sentiero naturale da sistemare, il quartiere di Santa Maria apparente (vicino al Santuario) con la pista ciclopedonale del Chienti. Dopo l’inaugurazione lo scorso mese del tratto Adriatico che collega la costa nella zona nord, l’amministrazione comunale sta lavorando su più fronti per sviluppare nuovi tratti ciclo-pedonali, inseriti nel programma triennale delle opere pubbliche, che interessano anche i quartieri. L’obiettivo è quello di realizzare queste infrastrutture leggere usufruendo dei fondi europei e regionali.

«Voglio personalmente ringraziare questo nuovo comitato augurando a tutti buon lavoro – ha dichiarato il sindaco Fabrizio Ciarapica – Il gruppo di appassionati del verde e dell’ambiente non si è limitato a farci una proposta su possibili scenari della mobilità alternativa, ma ha materialmente preparato un progetto di fattibilità che ci permetterà di essere pronti non appena la Regione emetterà i relativi bandi per i finanziamenti».

Il sodalizio, si legge nello statuto, è nato per evidenziare alle pubbliche amministrazioni i progetti che potrebbero essere portati a compimento, che sono prioritari per la città e le proposte per migliorare la viabilità e la fruibilità del territorio, migliorando la qualità della vita dei cittadini. La proposta è in questo caso proseguire la ciclabile che attualmente termina in zona Fontanelle. «Dai colloqui avuti in Regione con il responsabile del settore lavori pubblici e gli incontri con il governatore Ceriscioli – riferisce l’assessore Ermanno Carassai – si evince che dovrebbero arrivare fondi ministeriali per le piste ciclabili verticali, in modo da collegare non solo la costa ma i territori collinari e montani e in particolar modo i comuni terremotati del maceratese. La priorità va quindi alle zone montane ma, di conseguenza, è particolarmente importante completare le strutture esistenti sulla costa, anche all’interno dei quartieri periferici. Ci attiveremo in questo caso per avere l’autorizzazione del Genio Civile, visto che l’area è in parte demaniale e per contattare i privati per la restante parte».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-08-2020 alle 14:22 sul giornale del 14 agosto 2020 - 337 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bti6





logoEV