Recanati: interrogazione di Trucchia sulla situazione del Sistema Museo

2' di lettura 12/08/2020 - Lega sul piede di guerra sul questione dell’organizzazione del Sistema Museo. Pierluca Trucchia ha presentato un’interrogazione a risposta orale sul tema che verrà discussa quanto prima in consiglio comunale.

Tre le domande che avanza Trucchia all’amministrazione: quanti dipendenti di Recanati siano a rischio in virtù della ristrutturazione aziendale e impegnati in quale struttura assegnata al controllo di Sistema Museo; cosa intenda fare il Comune di Recanati per risolvere questa situazione, se vi siano in atto trattative sia con l’azienda che con i sindacati al fine di giungere a una soluzione condivisa da tutte le parti; Quanti fornitori recanatesi e marchigiani siano creditori di Sistema Museo, dal momento che ci sono giunte diverse segnalazioni in questo senso, certificate e dimostrabili, risalenti addirittura al 2013.

«Dagli organi di informazione, abbiamo appreso di uno stato di agitazione sindacale da parte di Filcams Cgil nei confronti di Sistema Museo, a fronte di una ristrutturazione aziendale che potrebbe vedere una riduzione degli stipendi se non addirittura un dimansionamento – scrive l’esponente leghista – che nella risposta giornalistica che l’amministrazione ha fornito, abbiamo trovato solo risposte di circostanza ma non dei chiarimenti effettivi su quale sia stato il motivo della decisione di stipulare un accordo con Sistema Museo né un sostanziale “stato dell’arte” relativo a quanti e quali dipendenti in città siano effettivamente stati messi in difficoltà da tale ristrutturazione aziendale. Ci preme, inoltre, sapere quale sia la dimensione della difficoltà incontro alla quale è andata la società di Sistema Museo in quanto risulta allo scrivente che già diversi anni prima dell’accordo tra la Giunta e l’azienda, vi erano difficoltà economiche non indifferenti, soprattutto per quanto riguarda i debiti verso i fornitori».

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 12-08-2020 alle 16:17 sul giornale del 13 agosto 2020 - 207 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bteF





logoEV