Potenza Picena: la "gara non gara" sulla guida turistica, Map si difende: "Esclusi perché la commissione non si è accorta che erano 100 pagine"

4' di lettura 07/08/2020 - La questione della realizzazione della guida turistica di Potenza Picena ci ha coinvolti direttamente, e a questo proposito riteniamo utile fare presente quanto segue. Il Comune ha pubblicato a giugno un avviso di pubblica manifestazione di interesse per l’ideazione testuale, grafica e conseguente stampa di una guida turistica aggiornata.

Alla gara, a cui risultavano invitati 16 fornitori, ha partecipato solo la nostra agenzia, nei tempi e nei modi richiesti dal regolamento. Abbiamo deciso di farlo con l’intento di continuare a dare il supporto al nostro comune con entusiasmo e passione, presentando una proposta in tempi strettissimi, che includeva sia lo studio che la realizzazione e la stampa. La nostra è un’agenzia di comunicazione con 43 anni di storia che ha sede proprio a Potenza Picena, collabora con agenzie milanesi con incarichi a livello internazionale, gestisce la comunicazione di aziende nazionali e internazionali (tra esse Valleverde, GoldStar, Loriblu, Caso Design Italia, L’Atelier du Sac, Ciù Ciù Vini, Gaudi Kids, Fenix Group, solo per citare alcune delle più recenti), realizza spot televisivi, campagne pubblicitarie in Italia e all’estero, fa consulenza, organizza eventi, collabora con i più importanti media nazionali ed internazionali ed ha svolto formazione nell’ambito turistico, anche all’interno del Sistema Turistico Riviera del Conero.

Abbiamo realizzato professionalmente una nostra proposta grafica che fosse aderente prima di tutto al brief indicato nei criteri di valutazione della gara, e rispondesse agli standard qualitativi che ci contraddistinguono, che sono ancora più rigorosi di quelli richiesti dal Comune. Inoltre abbiamo fatto un’offerta economica per la gara (come indicato nel Mepa, il criterio di aggiudicazione è il “prezzo più basso”) di 18.309 euro, 2.321 euro in meno rispetto ai 20.630 del valore massimo, dando contestualmente tutta la nostra disponibilità a lavorare insieme per modificare o integrare graficamente o testualmente la guida dove fosse necessario, come normalmente si fa nel nostro lavoro.

Al termine della propria analisi, la commissione giudicatrice decide che l’unica offerta pervenuta, quella dell’Agenzia Map (dal costo inferiore rispetto alla base d’asta), non è adeguata perché, citiamo fedelmente «a seguito di istruttoria, il Rup evidenziava giudizio tecnico sfavorevole per le motivazioni riportate nel verbale, relative alla qualità del prodotto editoriale offerto oltre che, dal punto di vista meramente quantitativo, per l’eccessiva sintetizzazione del prodotto stesso: esso, infatti, si compone di 50 facciate (25 in italiano e 25 in inglese), rispetto alle 100 richieste».

A questo punto chiediamo: “Come possiamo fidarci e affidarci alla competenza di una commissione giudicante che non è stata nemmeno capace di comprendere un file .pdf dove era chiaramente indicato il numero richiesto delle 100 facciate, perché in ogni pagina ci sono due facciate?». La cosa non era troppo ardua, bastava semplicemente guardare i numeri delle pagine che si trovano in basso a destra e a sinistra, per capire che la nostra guida era composta da 100 facciate e non 50. Siamo consci che potrebbe sembrare una battuta, ma è tutto scritto nella determinazione n. 12/53 del 13 luglio.

Infine, dopo questa decisione sull’unica proposta concreta arrivata a seguito della gara, viene fatto immediatamente affidamento diretto ad un’altra società, senza avere avuto dalla stessa alcun tipo di proposta grafica, per un importo di 17.677 euro per la sola ideazione, a cui dovranno essere aggiunti i costi di stampa delle 3.000 copie. Non riteniamo di dover fare ulteriori commenti a questo semplice racconto dei fatti. Ci auguriamo in fondo che tale lavoro, malgrado l’iter che porterà alla sua realizzazione, sia uno strumento che trovi la giusta rispondenza nell’uso da parte degli utenti e di immagine per il nostro Comune.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2020 alle 17:45 sul giornale del 08 agosto 2020 - 524 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsSx





logoEV